Chiavenna, domani il D Day dell’autovelox su via Volta
L’autovelox su via Volta

Chiavenna, domani il D Day dell’autovelox su via Volta

Sarà riacceso come da programma. Il Comune intende renderne chiara la presenza.

Scatterà domani 1 febbraio la riaccensione dell’autovelox di via Volta. Nulla è cambiato rispetto all’annuncio dato la scorsa settimana dal sindaco di Chiavenna Luca Della Bitta. L’impianto è funzionante e già testato da una ditta specializzata esterna. A tre mesi dalla fucilata che ha distrutto l’impianto si torna a quella che dovrebbe essere la normalità. Cioè al rispetto dei limiti di velocità, fissati in 50 chilometri orari con 5 chilometri di tolleranza. Altrimenti arriverà a casa la sanzione. Meglio prestare attenzione, insomma, se si vogliono evitare sgradite sorprese. Una delle tante che agli automobilisti valchiavennaschi sono arrivate a casa in questi mesi, e stanno continuando ad arrivare, con botte di centinaia di euro e di punti persi sulla patente. L’impianto è stato in funzione dal 12 agosto alla fine di ottobre e per gli automobilisti disattenti, ma ci sono stati episodi di velocità rilevate che con la disattenzione avevano veramente poco a che fare, è stato un calvario. Oltre 6mila multe, anche se in progressivo calo rispetto ai dati dei primi giorni di funzionamento. Ne sono seguite polemiche infinite sulla modalità scelta dal Comune di Chiavenna per limitare il fenomeno dell’alta velocità lungo il viale che da Mese porta a Chiavenna. Fino all’insano gesto della fucilata notturna che ha posto temporaneamente fine al funzionamento dell’autovelox. Un gesto costato 30 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA