Chiavenna, all’english camp si impara e ci si diverte
I bambini che hanno partecipato al campus scolastico

Chiavenna, all’english camp si impara e ci si diverte

Più che soddisfatti all’istituto Garibaldi per le due settimane con i docenti madrelingua.

Sono tornati a scuola con un paio di settimane di anticipo rispetto ai compagni. Ma non è stato un sacrificio. Si sono divertiti e hanno approfondito la propria conoscenza della lingua inglese.

Nelle aule dell’istituto comprensivo Garibaldi, trenta alunni della primaria e dei primi due anni della secondaria di primo grado hanno partecipato alla nuova edizione dell’«English camp» in collaborazione con «The English experience di Norwich».

Nei giorni scorsi la sede di via Cerletti ha ospitato la festa finale del campus. Insieme ai docenti provenienti dall’Inghilterra, gli allievi hanno presentato ai genitori il frutto del lavoro svolto in aula. Attività direttamente legate alla lingua inglese, ma anche percorsi sportivi e artistici. Per l’istituto chiavennasco non si tratta di una novità, visto che la prima edizione risale al 2002. I partecipanti, provenienti da diversi paesi della Valchiavenna, sono stati suddivisi in due gruppi sulla base dell’età - erano presenti studenti dai sei ai dodici anni - e sono stati coinvolti nelle attività curate dai tutor britannici in lingua inglese.

«I tre insegnanti sono stati ospitati da altrettante famiglie chiavennasche - ha sottolineato Maria Luisa Tonali, insegnante della Garibaldi e referente del progetto -. Questo ha consentito anche a persone che non hanno preso parte al campus di essere coinvolte nel progetto». Nei prossimi mesi l’istituto promuoverà un altro percorso – Educhange – che permetterà di portare nelle nostre aule alcuni docenti di madrelingua inglese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA