Cena di gala per la Coppa a Bormio, entra in scena l’alberghiero
Da sinistra i professori di cucina Ghilotti, Scandella, Tognini e Rocca

Cena di gala per la Coppa a Bormio, entra in scena l’alberghiero

Gli studenti saranno ai tavoli e in cucina il 28 e 29 dicembre per colazioni e pasti.

Prova mondiale per la scuola alberghiera di Bormio. Gli aspiranti chef e camerieri che stanno imparando il mestiere nella scuola della Contea, scendono in pista e cureranno il catering nell’area hospitality posta nel parterre della Stelvio, in occasione delle due gare di Coppa del Mondo il 28 e 29 dicembre. Anche la cena di gala programmata per la serata del 28 dicembre sarà preparata dagli allievi dei professori di cucina Roberto Ghilotti, Cristiano Scandella, Claudio Tognolini e Aldo Rocca.

Alla scuola bormina sono iscritti quest’anno quasi 400 studenti provenienti da tutta l’Alta Valtellina. «Siamo orgogliosi di essere stati coinvolti dagli organizzatori della tappa bormina di Coppa del Mondo - dice Bruno Spechenhauser, dirigente scolastico degli istituti bormini Anzi e Alberti -. Cureremo il catering nel corso di questa bellissima due giorni di sport e, in particolare, di sci alpino. La scuola alberghiera di Bormio deve essere una risorsa importante per il territorio, un’assoluta eccellenza. Ritengo che l’istituto debba puntare all’altissima qualità e ritornare al più presto ai fasti di un tempo. Il 28 dicembre, in occasione della discesa, proporremo colazione e pranzo a buffet, a mezzogiorno, mentre la sera serviremo la cena di gala. Il giorno successivo, in occasione della combinata alpina, riproporremo colazione e pranzo a buffet. Metteremo in tavola pietanze del territorio e la cena di gala sarà tutta a base di piatti della tradizione valtellinese. Sarà una bellissima esperienza per i ragazzi, ne sono certo». Tra gli altri eventi da segnalare quello di sabato 28 dicembre al Pentagono di Bormio con la serata disco, a partire dalle 21,30 con ingresso gratuito, curata dai Dj di Radio Rtl 102.5.


© RIPRODUZIONE RISERVATA