Caso palestra, il Comune vince la causa  Avrà centomila euro di risarcimento
Il cantiere davanti alla palestra di via Faedo

Caso palestra, il Comune vince la causa

Avrà centomila euro di risarcimento

Il contenzioso per l’impianto sportivo di via Faedo si è chiuso dopo tre anni

Il contratto con l’azienda che aveva vinto l’appalto era stato sciolto per inadempienze

Palestra di via Faedo: il Comune vince il contenzioso per 100mila euro contro Energetica solare. Si chiude dopo tre anni il primo capitolo della lunga vertenza fra l’amministrazione e la ditta che nel 2008 si era aggiudicata i lavori alla palestra. A rendere noto l’esito della sentenza di primo grado durante il consiglio è stato il segretario comunale Martino Della Torre che negli ultimi anni ha seguito da vicino la tormentata vicenda legata alla struttura sportiva morbegnese.

La buona notizia per il Comune riguarda soprattutto per le casse comunali: il giudizio del tribunale condanna la Energetica al risarcimento danni per 47mila euro e alle penali pari a 60mila euro. La vicenda palestra parte nel 2008 quando la ditta di Roma Energetica solare si aggiudicò l’appalto per la realizzazione dell’opera per un importo di 776.000 euro. Alla fine del 2009 sono ripresi i lavori sbloccando il cantiere di fianco alle scuole Ambrosetti. Nel giugno dello stesso anno i lavori avevano subito uno stop dopo che la ditta incaricata delle opere aveva commesso «gravi inadempienze» che avevano spinto la giunta guidata dall’allora sindaco Giacomo Ciapponi a sciogliere il contratto con l’impresa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA