Card Coldiretti, sconti e vantaggi per i pensionati

Card Coldiretti, sconti e vantaggi per i pensionati

Diventa operativa da oggi la tessera lanciata dall’associazione di categoria in convenzione con una trentina di attività fra Sondrio e provincia, che offriranno ai pensionati Coldiretti prezzi agevolati con riduzioni dal cinque al 40% rispetto ai costi di listino.

La card sarà valida in tutta la Lombardia, dove sono centinaia i negozi, gli artigiani, i professionisti e le attività ricettive che hanno aderito al progetto lanciato dall’associazione di categoria «per restituire qualcosa a chi ha dato tanto all’agricoltura», come ha sottolineato ieri il direttore di Coldiretti Sondrio Andrea Repossini, presentando l’iniziativa insieme alla presidente provinciale dell’Associazione pensionati Franca Sertore

«Un’iniziativa di questo tipo è un modo per creare una filiera con il territorio - ha rimarcato il direttore - e rafforza il legame fra il mondo agricolo e la realtà provinciale, dove tante aziende hanno risposto con interesse alla proposta».

Già in passato l’associazione di categoria aveva siglato convenzioni con alcune realtà a livello provinciale, ha ricordato il responsabile del patronato Epaca Fabio Fancoli, ma il progetto questa volta è più ampio: «Le pensioni sono quelle che sono, lo sappiamo - ha sottolineato Fancoli -, quindi è interessante poter risparmiare sugli acquisti e sui servizi. Per questo abbiamo cercato di convenzionarci con attività in diversi settori, in varie zone del territorio, in modo da garantire un ampio ventaglio di possibilità».

La “Carta vantaggi” - riservata agli iscritti dell’Associazione pensionati Coldiretti - prevede anche alcuni servizi attivabili su tutto il territorio nazionale.

In Valle gli iscritti all’associazione sono circa cinquemila, hanno ricordato Sertore e Fancoli, e l’obiettivo del sodalizio di Coldiretti è quello di fornire sempre più servizi, accanto a momenti di incontro e svago.


© RIPRODUZIONE RISERVATA