Cantiere a Sondrio, chiude (anche) via Carducci
Il sottopasso di via Carducci da domattina resterà chiuso per due settimane: sarà rinnovato (Foto by gianatti)

Cantiere a Sondrio, chiude (anche) via Carducci

Un’azienda specializzata incaricata da Rfi provvederà a sistemare e rinnovare il sottopasso esistente. Da domani mattina al 17 settembre passaggio in corrispondenza della ferrovia consentito soltanto ai residenti.

Anche per via Carducci è in arrivo un sottopasso tutto nuovo. Bisognerà portare pazienza, però, perché la presenza del cantiere da domani comporterà la chiusura della strada, con possibilità (limitate) di passaggio soltanto per i residenti: a stabilirlo è l’ordinanza emessa nei giorni scorsi dalla polizia municipale, che fissa il divieto di transito a partire dalle 8,30 del 31 agosto fino alla sera del 17 settembre. Motivo, i lavori strutturali programmati da Rfi sul sottopassaggio esistente in via Carducci ormai da molti anni, che verrà sistemato e rinnovato con l’intervento di un’azienda specializzata, incaricata dalle ferrovie.

L’operazione verrà eseguita durante le giornate di chiusura della linea Sondrio – Tirano già programmate da tempo, che verranno sfruttate anche per alcune fasi dei lavori al nuovo sottopassaggio di via Nani, ma lo stop al passaggio di veicoli e pedoni arriva con un po’ di anticipo sul momento degli interventi principali, come spiega il comandante della polizia municipale Mauro Bradanini.

«L’impresa incaricata da Rfi nei prossimi giorni dovrà eseguire una serie di lavori preliminari e depositare dei materiali - sottolinea Bradanini -, quindi per ragioni di sicurezza il divieto di transito verrà introdotto anche durante queste operazioni, non soltanto per gli interventi veri e propri sull’impalcato del sottopasso». Da domani, dunque, via Carducci sarà interrotta in corrispondenza della ferrovia, come annunciano anche alcune copie dell’ordinanza che nei giorni scorsi sono state affisse ai semafori della zona. Per raggiungere la zona del campus da via Nazario Sauro, insomma, per un paio di settimane bisognerà utilizzare altri percorsi: l’unica eccezione al divieto infatti è prevista per i residenti della parte nord di via Carducci, che per raggiungere garage e abitazioni potranno transitare a doppio senso nel tratto fra il sottopasso e via Sauro. Un nuovo cantiere si aggiunge così ad altri interventi “di peso” già in corso nella zona est della città, vedi la costruzione del nuovo sottopassaggio di via Nani e i lavori di demolizione dell’ex Provveditorato. Lavori che stanno comportando qualche disagio alla circolazione, si sa: via Nani è chiusa ormai da settimane, mentre su via Sauro si registra qualche rallentamento per il restringimento di carreggiata e pure per il temporaneo blocco della circolazione che viene imposto durante alcune fasi delle demolizioni. Nel caso di via Carducci, comunque, la chiusura interesserà due settimane, tempo decisamente più breve rispetto alle scadenze previste per il piano di recupero della vicina area dell’ex Provveditorato.

Intanto in via Nani i lavori sulle palificazioni del nuovo sottopassaggio procedono a pieno ritmo, per preparare le strutture in vista di una delle fasi cruciali del cantiere, quella da completare nella “finestra” di chiusura della ferrovia. In quelle giornate (e nottate), le imprese impegnate nell’intervento dovranno rimuovere binari e massicciata, posare le travi e il solaio del tunnel e poi ripristinare la linea ferroviaria. Un passaggio importante, che sarà poi seguito dagli scavi e dall’allestimento delle strutture: l’obiettivo del Comune, si sa, è mettere a disposizione il sottopasso per dicembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA