«Cane abbandonato, ora deve intervenire  l’amministrazione»
Il Golden Retriever chiuso in un recito su cui la Lav chiede un intervento

«Cane abbandonato, ora deve intervenire

l’amministrazione»

Le condizioni dell’animale sono state segnalate da una veterinaria alla Lav (Lega antivivisezione) di Sondrio che, a sua volta, chiede un intervento risolutivo agli enti competenti.

Il muso e gli occhi sprizzano voglia di vivere ed anche vivacità, mentre il luogo dove si trova - si parla di un cane di razza Golden Retriever - è terribilmente maleodorante. Non uno spazio angusto, ma sporco e separato dall’ambiente intorno.

È questa la situazione in cui vive un cane a Villa di Tirano, in una zona fuori dal centro abitato. Le condizioni dell’animale sono state segnalate da una veterinaria, operativa nel settore da un trentennio, alla Lav (Lega antivivisezione) di Sondrio che, a sua volta, chiede un intervento risolutivo agli enti competenti.

«La dottoressa ci ha descritto lo stato di detenzione dell’animale, inaccettabile dal punto di vista della conoscenza clinica ed etologia - spiega Stefania Sbarra, responsabile Lav di Sondrio -. Circa un anno fa la dottoressa si era rivolta agli enti preposti al benessere dell’animale per chiedere un intervento. Qualche giorno fa il medico ci ha contattato di nuovo perché è passato un anno e la situazione non è cambiata. Siamo venute a verificare e abbiamo visto con i nostri occhi come vive il cane. Non bastano una ciotola d’acqua, che in questo periodo è ghiacciata, un tozzo di pane e quattro crocchette per aver cura di un animale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA