Cancro Primo Aiuto  per la sede della Cri
Da sinistra, Giuliana Gualteroni, Oriano Mostacchi e Fabrizio Sala

Cancro Primo Aiuto

per la sede della Cri

Sondrio. Stanziati 100mila euro per completarla. Con le istituzioni locali anche una piano raccolta fondi. Sorgerà alla Piastra, lavori da giugno, pronto il progetto

«Cancro Primo Aiuto ha inteso dare una mano alla Croce Rossa (anche se non è proprio nelle “corde” della nostra associazione) - ha annunciato il vicepresidente nazionale di Cancro Primo Aiuto, responsabile di Cpa in provincia, Oriano Mostacchi - per il completamento della sua nuova sede. Una sede al servizio di tutti i valtellinesi, da Livigno a Madesimo, per la quale stanziamo 100mila euro e, in più, daremo una mano per il reperimento di altri fondi».

«Un’iniziativa molto importante per la Croce Rossa ma anche per la nostra città, un’iniziativa che servirà sicuramente a riqualificare la periferia della città».

«Succede una cosa molto bella – ha fatto eco Giuliana Gualteroni, presidente di Cri Sondrio - col supporto determinante di Cpa avvieremo il progetto raccolta fondi per il completamento della nostra nuova sede. Grazie al Comune di Sondrio che ci ha inseriti nel Bando di riqualificazione delle aree periferiche e all’Amministrazione provinciale, abbiamo già quelli per la struttura esterna, però occorre poi completarla internamente, grazie anche a Cpa».

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Sondrio” di mercoledì 29 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA