Campetto di via Bosatta a Sondrio: una sfida a basket per battere i vandali
L’area da ieri è ufficialmente riaperta al pubblico negli orari extra scolastici (Foto by foto gianatti)

Campetto di via Bosatta a Sondrio: una sfida a basket per battere i vandali

Era in pessimo stato. L’area adiacente alle elementari è tornata a disposizione del quartiere di viale Milano. La riqualificazione fa parte del restyling della scuola.

Un impianto sportivo nuovo o, come in questo caso, riaperto dopo una lunga pausa, è sempre una bella notizia per la città. Nel pomeriggio di ieri, un’informale partita di pallacanestro tra gli Under 13 della Sportiva Basket ha inaugurato la riconsegna al quartiere di viale Milano, e più in generale, ai sondriesi, del campo all’aperto di via Bosatta, che è parte integrante delle adiacenti scuole elementari. Ora è dotato di due retine nuove, il prossimo passo, auspichiamo, sarà quello di ridisegnare le righe del campo di gioco, chiuso, da qualche anno, a seguito di alcuni episodi di vandalismo. In particolare, la ghiaia antistante alla sala mensa era stata un invito ghiotto per i soliti ignoti, che non hanno trovato di meglio che scagliare sassolini contro le finestre della mensa, frantumandone parecchi vetri.

L’amministrazione comunale che, come vedremo, ha in corso diversi interventi su questa scuola, ha deciso d’inserire nel piano anche la riqualificazione di quest’area.

«Abbiamo raccolto le istanze di parecchi cittadini di viale Milano – esordisce l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Massera –. Non bisogna dimenticare, infatti, che la zona, contornata anche da qualche albero, d’estate gode di parecchie ore d’ombra, ed era molto frequentata da bambini e genitori. Così abbiamo deciso di non arrenderci ai vandalismi e di rimettere l’area a disposizione del pubblico. In primo luogo, abbiamo sbarrato l’ingresso posteriore con un cancello, per non consentire alcun accesso abusivo. Poi abbiamo rimosso la ghiaia “incriminata” e seminato il terreno. Inoltre, abbiamo rimesso a nuovo la pavimentazione parallela al campo di basket, sistemando il vialetto. Da oggi, quindi, lo spazio è ufficialmente riaperto al pubblico negli orari extra scolastici».

Due i momenti dell’intervento del Comune sulla scuola di via Bosatta. «In questa prima fase – continua Massera – oltre al restyling di questi spazi, è stata sostituita la pavimentazione a linoleum della piccola palestra scolastica e si è proceduto a interventi antincendio all’interno dell’edificio. Il costo complessivo è di 60mila euro, attinti dai fondi a bilancio. In un secondo tempo – presumibilmente durante le vacanze invernali – un contributo statale di 130mila euro, da destinare a efficientamento energetico, ci consentirà d’intervenire sui serramenti della scuola (che risalgono agli anni Sessanta). Le nuove finestre saranno dotate di tapparelle incorporate, azionabili con telecomando».

Ci sarebbe – suggeriamo – un altro impianto all’aperto che abbisogna d’interventi. È lo storico campetto di via Battisti, inaugurato negli anni Sessanta da un torneo internazionale di basket. «Siamo aperti anche su questo fronte. Perché sappiamo quanto queste aree, frequentatissime, siano importanti per la qualità della vita cittadina. Da parte nostra – conclude Massera – chiediamo collaborazione per un uso rispettoso di queste strutture».


© RIPRODUZIONE RISERVATA