Lunedì 01 Settembre 2014

Calcio, Sondrio beffato

La Lega fa lo sgambetto

Tanta amarezza in casa Sondrio per quanto sta accadendo

Un’estate assurda con la ciliegina di uno sgambetto in piena regola da parte della Lega Nazionale Dilettanti, che a sei giorni dall’inizio del campionato e nel pieno della bagarre dei ripescaggi, decide di cambiare le carte in tavola.

Il Sondrio era primo nella graduatoria delle squadre che avevano diritto a salire in serie D. Almeno fino al 21 agosto quando, con un grande ritardo, il Rieti ha deciso di fare ricorso per chiedere di rivedere le classifiche, affermando come i biancoazzurri non potevano essere prima di loro.

Con altri dieci giorni di ritardo ecco la beffa, con tanto di comunicato ufficiale a suggellare un’estate di orrori per il calcio italiano.

Ora la palla passa a Tavecchio, chiamato a sanare questa farsa contro la quale si è scagliato il presidente regionale Felice Belloli e la dirigenza biancoazzurra.

Tutti i particolari, le reazioni, i retroscena sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 2 settembre

SONDRIO

© riproduzione riservata