Calcio serie D, la paura di vincere e l’arbitro frenano il Sondrio
Alessandro Speziali grande protagonista del derby con due gol segnati in 16 minuti, purtroppo non sufficienti al Sondrio per fare punti

Calcio serie D, la paura di vincere e l’arbitro frenano il Sondrio

Finisce 4-2 il derby con il Lecco con una raffica di emozioni nel pomeriggio della Castellina, di fronte al pubblico delle grandi occasioni malgrado il vento gelido del primo tempo

È durata 76’ l’illusione del popolo biancazzurro di ripetere l’impresa del 29 aprile 1984, data dell’ultimo successo sondriese ai danni del Lecco. Fallita l’opportunità per chiudere il match, con un rigore in movimento di Turati a porta spalancata indirizzato proprio sul portiere ospite, la squadra di casa ha incassato il pareggio.

A quel punto è salito in cattedra l’arbitro Meraviglia di Pistoia, reo di una netta mancata espulsione dell’esterno destro difensivo del Lecco intervenuto dopo 9’ su Mattia Locatelli lanciato solo a rete.

Un’uscita su Romano dell’estremo difensore sondriese De Tommaso veniva giudicata da rigore, malgrado la palla avesse cambiato direzione e l’azione si stesse svolgendo sul lato dell’area. Scattava anche l’ingiustificato cartellino rosso e la partita si chiudeva qui. Non prima di un’occasione per il 3-3 pur in inferiorità numerica gettata alle ortiche da Mattia Locatelli a due passi dalla porta.

Resta il grande rammarico per l’occasione persa e per una classifica che indica ora in cinque punti il distacco dalla zona playout, dieci quelli per la salvezza diretta a sedici giornate dalla fine. Preoccupazione anche per le condizioni di Simone Crea, costretto a uscire per infortunio alla fine del primo tempo. Le sue condizioni saranno valutate domani.

SONDRIO-LECCO 2-4 (0-1)

Marcatori: Bugno (L) al 24’pt, Speziali (S) al 1’ e al 16’ st, Corteggiano (L) al 31’st, Franca (L) su rigore al 41’st, Romano (L) al 47’st.

Sondrio (4-3-3): De Tommaso, Martinelli, Della Mina, Fiorina, Frigerio, Buzzella (M. Fascendini dal 40’st), Speziali (Secchi dal 34’st), S. Locatelli, Della Cristina, Crea (Turati dal 39’pt), M. Locatelli. A disp: Rinaudo, Ronzoni, A. Fascendini, Codega, Scaramellini, Spaggiari. All. Alberto Bertolini.

Lecco (4-3-3): Lazzarini, Meyergue, Bugno, Vignali, Turati, Redaelli, Ronchi (Romano dal 28’st), Di Gioia, Joelson (Franca dal 10’st), Baldo (Corteggiano dal 21’st), Cardinio. A disp: Tognazzi, Barzaghi, Fratus, Rigoni, Rigamonti, Colombo. All. De Paola.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia; Assistenti: Vitalie di Verona e Faccioni di Legnago.

NOTE - Ammoniti: Meyergue (L), Fiorina (S), S. Locatelli (S), Cardinio (L), Turati (L). Espulso: De Tommaso (S) al 38’st.

Ventiduesima giornata-terza ritorno: Bustese-Caravaggio 1-0, Ciliverghe-Ciserano 2-1, Fiorenzuola-Mapellobonate 1-1, Grumellese-Pro Sesto 1-0, Monza-Folgore Caratese 1-1, Olginatese-Virtus Bergamo 2-1, Pergolettese-Piacenza 1-2, Pontisola-Seregno 1-0, Sondrio-Lecco 2-4, Varesina-Inveruno 2-1.

Classifica: Piacenza 57, Lecco 44, Seregno 42, Ciserano 35, Olginatese 34, Ciliverghe e Pontisola 33, Pergolettese e Monza 31, Bustese 30, Inveruno 29, Varesina 28, Grumellese e Pro Sesto 26, Folgore Caratese 24, Caravaggio 22, Virtus Bergamo e Fiorenzuola 21, Mapellobonate 18, Sondrio 16.

Prossimo turno (24/01/2016 ore 14,30): Caravaggio-Sondrio, Ciserano-Pergolettese, Folgore Caratese-Ciliverghe, Inveruno-Monza, Lecco-Olginatese, Mapellobonate-Pontisola, Piacenza-Grumellese, Pro Sesto-Fiorenzuola, Seregno-Bustese, Virtus Bergamo-Varesina.

Tutte le curiosità, i commenti, le fotografie, gli altri campionati su La Provincia di Sondrio in edicola il 18 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA