Caduto da cavallo a Postalesio: De Marzi è morto all’ospedale Morelli
Postalesio, il luogo della tragedia (Foto by foto Luca Gianatti)

Caduto da cavallo a Postalesio: De Marzi è morto all’ospedale Morelli

La vittima è un noto commerciante sondriese da alcuni anni in pensione, grande appassionato di equitazione

Era uscito nel primo pomeriggio per una passeggiata a cavallo, sua grande passione.Poche ore più tardi Giovanni De Marzi, noto commerciante sondriese ora in pensione, lottava tra la vita e la morte all’ospedale Morelli di Sondalo. Poi, nella notte, la tragica notizia del suo decesso.

Cosa sia accaduto non è ancora del tutto chiaro. Pochi minuti dopo le 15 alla centrale operativa del 118 è arrivata la richiesta di allarme da Spinedi, località in comune di Postalesio. Vittima di una caduta dal cavallo con cui stava passeggiando su una strada in terra battuta tra Spinedi e l’abitato del paese, l’uomo, che aveva 73 anni, è rimasto a terra privo di conoscenza.

I soccorsi sono scattati all’istante e in pochi minuti un’ambulanza del 118 e una pattuglia dei Carabinieri erano già sul posto. Il personale medico si è reso immediatamente conto che le condizioni del conosciutissimo negoziante nel settore degli elettrodomestici, dell’elettronica e degli strumenti musicali erano estremamente gravi. Sul posto è stata fatta arrivare anche l’eliambulanza della base di Caiolo.

Le operazioni sono state lunghe e difficoltose: De Marzi era in arresto cardiaco ed è stato necessario intervenire per rianimarlo. La manovra ha funzionato e il cuore di Giovanni De Marzi è tornato a battere. L’uomo però non ha mai ripreso conoscenza.

Appena è stato possibile, è stato caricato a bordo dell’elicottero e trasportato d’urgenza all’ospedale Morelli di Sondalo, in stato di coma con un gravissimo trauma cranico. Poi, nella notte, il tragico epilogo. Resta da capire che cosa abbia provocato la caduta a terra di De Marzi, grande appassionato di cavalli e decisamente esperto in materia di equitazione.

I Carabineri hanno appurato che, in ogni caso, l’episodio deve essere inquadrato nell’ambito di un incidente fortuito per il quale non ci sarebbe alcun responsabile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA