Sassi sulla provinciale 72

La strada riapre domani alle 5.30

All’altezza della Canottieri Moto Guzzi a Mandello nella notte tra venerdì e sabato dalla parete rocciosa si erano staccati alcuni massi che erano finiti sulla strada

Sassi sulla provinciale 72 La strada riapre domani alle 5.30
Cadono sassi, chiusa al traffico la Provinciale 72 a Mandello all'altezza della canottieri -
(Foto di Sandro Menegazzo)

Riaprirà domani mattina dopo il sopralluogo fissato per le 5.30 la strada provinciale 72, tra Abbadia e Mandello, chiusa dalla notte tra venerdì e sabato a causa di uno smottamento di alcuni sassi dalla parete rocciosa a monte.

Le operazioni di rimessa in sicurezza a buon punto, ma visto che sono previsti temporali nelle prossime ore, il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli ha preferito la linea della cautela, e aprire al transito il tratto di Debbio solo domani mattina dopo che ci sarà il sopralluogo dei tecnici previsto per le 5.30. In linea di massima la strada dovrebbe aprire attorno alle 6, salvo imprevisti.

Dopo un sabato di delirio sul fronte viabilistico, ieri la circolazione è stata tranquilla, con le auto dirottate sulla strada interna di Crebbio

Il problema si era registrato sulla strada provinciale 72 all’altezza della sede della Canottieri Moto Guzzi a Mandello, sotto San Giorgio. Nella notte tra venerdì e sabato dalla parete rocciosa si soni staccati alcuni massi che sono finiti sulla strada.

Nel frattempo in parete resta un grosso masso pericolante. sul posto i vigili del fuoco e i geologi per valutare il da farsi. Il traffico è stato dirottato lungo la strada che da Abbadia sale verso Crebbio e da lì scende a Maggiana e Mandello. Strada in alcuni tratti stretta su cui si è subito incolonnato il traffico.

La viabilità è pesante con rallentamenti e blocchi lungo Abbadia e da lì verso la strada interna che sale verso Crebbio, poco adatta a pullman e mezzi pesanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA