Cade in bicicletta sulla strada che porta al passo dello Stelvio: è in rianimazione
La donna è stata elisoccorsa

Cade in bicicletta sulla strada che porta al passo dello Stelvio: è in rianimazione

Bormio, brutta caduta ieri in tarda mattinata per un donna israeliana di 53 anni.

La passione per la biciletta l’ha spinta fino al passo dello Stelvio, sulla strada ancora chiusa alle auto per la presenza di neve in quota. Una “scalata” che probabilmente ha voluto fare proprio nel giorno in cui il “Giro” affrontava la mitica salita del Mortirolo. Ma se la salita non le ha dato problemi, la discesa è stata davvero rovinosa.

Versa in prognosi riservata, al Morelli di Sondalo, la donna di 53 anni - israeliana - caduta ieri in sella alla sua bici da corsa, mentre affrontava in discesa l’ultimo tratto della strada dello Stelvio. Mancava una mancata di chilometri alla sbarra che impedisce l’accesso alle auto sui tortuosi versanti - posta ai Bagni Vecchi -, quando la donna ha perso il controllo della bicicletta mentre era all’interno di una galleria. Quasi certamente il fondo reso scivoloso dalla pioggia e il brecciolino presente sull’asfalto hanno causato - insieme al fattore velocità - la caduta, davvero rovinosa.

A prestare i primi soccorsi e soprattutto ad allertare il 118, è stata un’altra donna, anche lei ciclista impegnata nella discesa dal passo.Sul posto, oltre ad un’ambulanza, anche l’elicottero di Areu, decollato da Caiolo, che ha imbarcato la donna e l’ha trasportata in urgenza in ospedale. I medici si sono riservati la prognosi, subordinandola ad una serie di accertamenti e soprattutto al quadro clinico che si presenterà tra 48 ore. Del fatto sono anche stati informati i carabinieri di Tirano che sono intervenuti per i rilievi di rito e per riuscire a identificare la donna che al momento dell’incidente non aveva con sè alcun documento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA