Martedì 20 Agosto 2013

Cade dalla seggiovia

È ricoverato in rianimazione

La seggiovia di Prato Valentino

Doveva essere una giornata di festa e di allegria quella trascorsa da Igor Rigamonti con i suoi compagni a Teglio, invece si è conclusa in tragedia.

Per completare la giornata in bellezza Igor e i suoi quattro amici avevano deciso di prendere la seggiovia a Teglio per raggiungere Prato Valentino, località sciistica molto frequentata anche di estate. La comitiva era a un passo della stazione di arrivo quando a un certo punto Igor, sofferente di attacchi epilettici, si è agitato alzandosi in piedi e attaccandosi con la mano al supporto che regge il seggiolino all’impianto di risalita si è trovato da lì a poco nel vuoto facendo un volo di circa dieci metri. Volo conclusosi fortunatamente su un terreno in declino ricoperto da un’intensa vegetazione che gli ha fatto praticamente da cuscino. L’impatto, arrivando sul terrapieno con la spalla, è stato ugualmente violento ,ma minore è stato il trauma subito. Gli sarebbe andata sicuramente peggio se fosse andato a impattare con la strada poco lontana. Al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna, dove si trova ricoverato nel reparto intensivo del pronto soccorso, le sue condizioni sono apparse immediatamente disperate, ma non di imminente pericolo, anche se i sanitari non hanno ancora sciolta la prognosi. Il trentenne Igor Rigamonti secondogenito di una famiglia molto conosciuta in paese per avere gestito il locale che poi ha assunto il nome “ Rosso di sera” conduce in paese una vita molto riservata. Sono in poche, infatti, le persone che lo conoscono direttamente perché è schivo a frequentare la vita pubblica del paese. «Lo conosco come un bravo e tranquillo ragazzo –afferma il vicesindaco Bruno Brigati- che saluto cordialmente ogni volta che ci incontriamo in paese, però con lui non ho mai scambiato alcuna parola». In paese conduce una vita privata anche se è amico di tanti coetanei del luogo e del circondario. La notizia dell’incidente sulla seggiovia, a Prato Valentino,in territorio comunale di Teglio, in Valtellina, è stata accolta con grande dispiacere da coloro che conoscono personalmente Igor e dagli amici e conoscenti dei suoi genitori.

© riproduzione riservata