Domenica 20 Luglio 2014

Cade dalla finestra di casa

Un volo nel vuoto di sei metri

Due interventi in poche ore per i soccorritori della Bassa Valle

Cade dalla finestra, fa un volo di sei metri e si salva. Ha del miracoloso l’incidente avvenuto venerdì sera a Delebio, in via Don Guanella, in una bella villetta con giardino. Protagonisti due giovani fidanzati che l’altra sera erano a casa di lui, D.C. 25 anni.

Nella villetta c’era soltanto la coppia, il resto della famiglia, venerdì sera, era assente. Dalle prime ricostruzioni e da quanto avrebbero riferito i due, i fidanzati stavano giocando a rincorrersi, quando il ragazzo, arrivato accanto alla finestra aperta, sarebbe inciampato in un oggetto che si trovava sul pavimento, forse un tappeto. Probabilmente si è sporto un po’ troppo dalla finestra ed è volato di sotto. I vicini hanno sentito il grido terrorizzato del delebiese che ha fatto un salto di sei metri prima di toccare il pavimentato del cortile. Immediata è stata la chiamata al 112.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Delebio e l’ambulanza dell’Areu, in servizio venerdì notte al pronto soccorso di Morbegno. Vista la dinamica, le condizioni non buone del ragazzo, con l’ambulanza è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Gravedona dove è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso, tac ed esami diagnostici. Per lui una prognosi di 25 giorni. Intanto i carabinieri hanno raccolto le testimonianze dei due giovani per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti ed escludere eventuali responsabilità.

Sempre nella notte tra venerdì e sabato un mezzo di soccorso dell’Areu è stato chiamato a Cevo, frazione di Civo, dove era in corso una festa del paese. Intossicazione etilica la diagnosi dei sanitari che hanno accompagnato in codice rosso una sedicenne all’ospedale di Sondrio. La ragazzina, che a Civo nessuno aveva mai visto, si trovava nel paese della costiera dei Cech con alcuni amici e la comitiva si sarebbe appartata in una stradina di Cevo per bere. La sedicenne, che pare avesse già qualche problema di salute, non ha retto la sbornia e si è sentita male, al punto che qualcuno ha deciso di chiamare il 118 per chiedere aiuto. Le sue condizioni sono apparse subito critiche, da qui il trasferimento immediato in ospedale.

© riproduzione riservata