Cade con le ciaspole a San Giacomo Filippo, brutto trauma cranico
L’ospedale di Gravedona

Cade con le ciaspole a San Giacomo Filippo, brutto trauma cranico

C’è voluto l’intervento dell’elisoccorso per portare in salvo un ciaspolatore milanese di 57 anni vittima di una rovinosa caduta mentre stava risalendo la Valle del Drogo alla volta dell’Alpe Lendine

C’è voluto l’intervento dell’elisoccorso per portare in salvo un ciaspolatore milanese di 57 anni vittima di una rovinosa caduta mentre stava risalendo la Valle del Drogo alla volta dell’Alpe Lendine, posta sul versante destro della bassa Vallespluga. Se l’è cavata con un brutto trauma cranico l’uomo che, erano da poco passate le 11, è scivolato per un paio di metri da un ponticello finendo nel torrente sottostante. Il ciaspolatore stava compiendo la gita con altri tre amici, quando giunto a circa metà del versante che separa Drogo da Lendine ha perso l’equilibrio candendo dal ponticello. Immediatamente è stato soccorso dagli altri tre escursionisti, ma non ha mai perso conoscenza. Due gli sono stati a fianco mentre il terzo è dovuto ridiscendere per circa un chilometro e mezzo prima di trovare campo e chiamare con il cellulare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Mese, il Soccorso Alpino della Valchiavenna e l’elisoccorso proveniente da Caiolo. L’intervento di recupero è stato compiuto dagli uomini della squadra a bordo dell’elicottero con il supporto di vigili e Cnas. L’uomo, cosciente e con parametri nella norma, è stato immediatamente elitrasportato all’ospedale di Gravedona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA