Cade alle Seriole, paura per un ragazzo  Varie fratture dopo un volo di 4 metri
Sul posto anche Cri e pompieri

Cade alle Seriole, paura per un ragazzo

Varie fratture dopo un volo di 4 metri

Morbegno. La zona, bella e dimenticata, dove scorre il torrente Bitto teatro di un incidente. Forse una disattenzione ha provocato la caduta dall’argine - È stato elitrasportato a Bergamo.

Una disattenzione, un piede messo male forse, gli sono costati una scivolata giù lungo l’argine per quasi quattro metri che gli hanno provocato una frattura di una gamba e del bacino. Fortunatamente. È il caso di dirlo, perché il volo di cui si è reso protagonista un ragazzino irlandese di 14 anni poteva avere conseguenze ben peggiori vista l’altezza dalla quale è caduto e il luogo, fra i più suggestivi del centro storico di Morbegno, bagnato dal Bitto, ma anche fra i più pericolosi soprattutto perché mal tenuto e bisognoso di una vigorosa ripulita e di una seria messa in sicurezza.

Il giovane turista, infatti, martedì pomeriggio si trovava nella zona delle Seriole, atipica area del centro storico che si trova a due passi da palazzo Malacrida dove il torrente Bitto scorre in una pittoresca gola e dove una volta si affacciava l’ex fabbrica conserviera Biffi. C’era venuto con un parente più grande di lui per rinfrescarsi nella giornata estiva. Poco prima delle 16 i due decidono di fare un bagno - così ha raccontato ai soccorritori il più grande dei due che, parlando italiano, ha fatto da traduttore anche per il 14enne che non ha mai perso conoscenza - quindi il ragazzino dopo avere percorso circa 300 metri della stradina che porta alle Seriole si stava calando dall’argine per raggiungere l’acqua del Bitto. Non ha fatto in tempo a bagnarsi perché dal muraglione è precipitato sulla ghiaia prima della riva, facendo un volo di quattro metri.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Morbegno, 118 e Soccorso alpino stazione di Morbegno, che è intervenuto con cinque tecnici e che ha caricato il ragazzo in barella col verricello sull’elicottero proveniente da Milano e che ha portato sul posto l’équipe sanitaria; presenti anche Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza e Croce rossa di Morbegno. Ferito con diverse contusioni e la sospetta frattura di una gamba e del bacino, il ragazzo è stato elitrasportato sino all’ospedale di Bergamo. L’intervento, cominciato verso le 16, si è risolto in un’ora e mezza.

Da anni chiusa e dimenticata come la quasi totalità del vecchio e decadente quartiere, la zona non ha mai smesso di essere ricettacolo di sporcizia e ciclicamente viene presa di mira dai vandali, in più è poco sicura per i muretti pericolanti e alcuni punti ormai nascosti dalla vegetazione. Ma il posto merita di essere curato. Lo sostengono anche gli “Amici delle Seriole Morbegno”, che a settembre organizzeranno una giornata ecologica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA