Brucia casa per vendetta  Arrestato per tentata strage
Carabinieri SS38 (Foto by Luca Gianatti)

Brucia casa per vendetta

Arrestato per tentata strage

Poggiridenti, uomo di 48 anni arrestato dai carabinieri: ha dato fuoco alla casa

I carabinieri di Sondrio hanno arrestato per tentata strage e atti persecutori un uomo di 48 anni accusato di avere dato fuoco a una casa a Poggiridenti, per vendetta.

Il fatto risale a qualche giorno fa quando l’indagato - assieme a una donna - si presenta sotto casa di una famiglia di Poggiridenti (SO) per minacciare pesantemente un uomo e suo figlio: secondo la coppia, il ragazzo avrebbe abusato della donna. Dopo le minacce, i due si allontanano. Due giorni più tardi nella casa si verifica un incendio: qualcuno - stabiliscono i vigili del fuoco e i carabinieri - ha versato della benzina sul contatore ed i tubi del gas e poi appiccato il fuoco. L’incendio è stato spento e fortunatamente non vi sono stati feriti.

Le indagini dei Carabinieri consentono di attribuire la paternità del gesto al 48enne che solo due sere prima aveva pesantemente minacciato la famiglia. Sulla scorta dell’attività svolta dall’Arma, la Procura della Repubblica di Sondrio ha chiesto e ottenuto dal GIP una misura cautelare per tentata strage ed atti persecutori eseguita poi dai Carabinieri di Teglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA