Venerdì 03 Ottobre 2014

Bormio, via i tralicci

Arrivano i cavi interrati

Tralicci rimossi a Bormio da Terna

Terna ha avviato ieri i lavori di smantellamento della linea elettrica a 220 KV “Glorenza-Tirano” a Bormio . Nel comune valtellinese, complessivamente, verranno smantellati 4 chilometri di vecchie linee risalenti al 1948 per un totale di 11 tralicci e 85 tonnellate di materiale metallico recuperato.

«L’intervento - ha spiegato il direttore territoriale del Nord Ovest della società energetica Alessandro Trebbi - rientra un ampio piano di ammodernamento della rete elettrica in Valtellina che prevede circa 30 km di nuovi cavi interrati, già realizzati, e la demolizione di oltre 70 km di vecchie linee elettriche a 132 KV e 220 KV. Di queste oltre la metà sono state già smantellate, mentre i rimanenti 35 nei Comuni di Grosotto, Mazzo, Tovo Sant’Agata, Lovero, Sernio e Tirano verranno demoliti entro la fine di questo anno».

I dirigenti Terna hanno fatto sapere che, nei lavori, sono state coinvolte imprese locali per 5 anni, con un impegno medio giornaliero di 30 fra operai e tecnici specializzati.

«Si tratta indubbiamente di un importante passo avanti per la salvaguardia e il rispetto dell’ambiente», ha commentato il sindaco di Bormio, Giuseppe Occhi. All’evento hanno preso parte anche il presidente della Cm di Tirano Anna Maria Saligari oltre a 90 studenti delle scuole medie inferiori ed elementari.

© riproduzione riservata