Bollette e contatori dell’acqua, «correggiamo il tiro»

Bollette e contatori dell’acqua, «correggiamo il tiro»

La Cgil di Sondrio mette sul tavolo della discussione della gestione del servizio idrico integrato alcune riflessioni e proposte per rispondere anche alla valanga di lamentele giunte insieme alle prime fatture.

Dopo qualche mese dal primo campanello d’allarme fatto suonare ad inizio estate, il sindacato guidato in provincia da Giocondo Cerri torna sull’argomento acqua e lo fa con alcune richieste chiare: la presenza dei rappresentanti dei consumatori negli organi di controllo di Secam , la mappatura chiara e trasparente dello stato dell’arte di acquedotti e depuratori, la presentazione del piano di gestione ordinaria del sistema idrico integrato «dopo il triennio di straordinarietà che stiamo vivendo» e, subito, la proroga di almeno altri sei mesi per l’installazione ovunque e non soltanto a Cino dei contatori elettronici.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 4 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA