Autobus di linea  in fiamme in Valmalenco  Paura ma nessun ferito
I vigili del fuoco in azione

Autobus di linea

in fiamme in Valmalenco

Paura ma nessun ferito

Fiamme sul mezzo di Stps diretto a Chiesa. È ridotto a una carcassa - A bordo c’erano tre passeggeri

Un comignolo di fumo nero e denso, misto a un odore acre avvertito fino a Vassalini di Chiesa in Valmalenco, si è levato, ieri, intorno alle 9.15, dalla zona di Torre di Santa Maria.

È partito da località Luna, sulla provinciale numero 15, nel tratto fra Torre e Chiesa, ma identificare la provenienza del rogo, per alcuni minuti, è risultato assai complicato ai residenti nella parte alta della valle. Ancor più increduli quando hanno appreso che a prendere fuoco era stato il pullman di linea dell’Stps, partito dalla stazione di Sondrio alle 8.40, per compiere la classica tratta che serve la valle, la Sondrio-Tornadri-Caspoggio.

Il problema è che all’altezza del chilometro 3+400 sulla provinciale, dove si incontrano i due tornanti, nei pressi dello stabilimento Zafa, il mezzo è andato in avaria. Una spia luminosa si è accesa sul cruscotto, avvertendo di una probabile perdita di gasolio, e l’autista prontamente, comprendendo il rischio in cui stava per incorrere, ha fermato l’autobus, un Iveco Otokar del 2017, ha fatto scendere gli unici tre passeggeri a bordo, presi in carico da un pullman giunto da Chiesa, e con l’estintore ha approcciato il veicolo nella parte dalla quale era partito l’incendio, quella posteriore, in cui si trova il motore.

In contemporanea ha chiamato i soccorsi comprendendo di non potere, da solo, gestire il problema, e provvidenziale è stato il tempestivo intervento dei vigili del fuoco volontari e permanenti sia di Chiesa in Valmalenco, sia di Sondrio. In questo caso, a fare la differenza, è certamente la disponibilità di personale qualificato, seppur volontario, a pochi chilometri di distanza, prezioso a tutela dell’incolumità delle popolazioni delle valli laterali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA