Auto troppo veloci ad Albosaggia  Tre rilevatori in arrivo sulla bretella
Incidente ad Albosaggia in una foto d’archivio

Auto troppo veloci ad Albosaggia

Tre rilevatori in arrivo sulla bretella

Sicurezza Saranno installate entro il mese di ottobre, prima come deterrente, poi per le multe

Troppe auto che non rispettano i limiti sulla provinciale orobica: il Comune di Albosaggia interviene per dire stop.

Entro il mese di ottobre saranno tre i rilevatori di velocità che l’amministrazione farà installare sulla bretella spesso scelta, soprattutto nei fine settimana, anche come via alternativa per evitare il traffico sulla statale 38.

Sotto i riflettori un tratto in particolare, quello della zona di via Coltra, dove saranno posizionati i totem.

In prima battuta solo per tenere sotto controllo la velocità, ma in un secondo momento, non dovesse il fenomeno rientrare, anche per sanzionare.

L’obiettivo principale non è punire, ma garantire la sicurezza di chi abita in quell’area, dei pedoni e della viabilità in generale, come sottolinea il sindaco.

«Indispensabile intervenire perché la velocità sul quel tratto non è accettabile, troppo spesso oltre il limite, peraltro confermato dalle diverse segnalazioni arrivate in municipio e anche personalmente al sottoscritto» dice Graziano Murada. Premesso ciò, si procederà «entro il prossimo mese ad installare tre rilevatori nel tratto che va da località Porto - all’entrata del paese, subito dopo il ponte dell’Adda – sino nei pressi della cooperativa agricola», in pratica tutta la zona di via Coltra.

«Per un periodo ci limiteremo a monitorare la situazione, poi intendiamo stringere una convenzione per la gestione associata del servizio di polizia locale, così da poter sanzionare, dovesse essere necessario arrivare anche a questo».

Il Comune non ha fatto in tempo a risolvere, sempre sulla provinciale orobica, il nodo nevralgico di via Caselle - con semaforo, realizzazione di un nuovo marciapiede, allargamento della carreggiata, opera finita la primavera scorsa -, «che il problema si è spostato in questo altro tratto. Nelle ultime settimane sono stati diversi i posti di blocco delle forze dell’ordine, che ringrazio».

E in effetti, qualche indisciplinato è stato “pizzicato” e sanzionato.

«Il traffico è inteso sulla provinciale orobica soprattutto nei fine settimana, sia d’estate che d’inverno - periodi in cui il flusso turistico si accentua -: chi conosce quella strada, la percorre per ovviare alle code che si formano sulla statale 38» fa notare il sindaco.

In progetto anche l’installazione di un semaforo a chiamata, «dove c’è per intenderci l’azienda Della Cagnoletta per l’attraversamento e collegare in sicurezza il Sentiero Valtellina, il campo da basket e la sede degli sport acquatici della Polisportiva Albosaggia».

Infine anche un nuovo tratto marciapiede, da via Piavanini alle Caselle.


© RIPRODUZIONE RISERVATA