Chiavenna, a 111 all’ora in via Volta  500 euro di multa e via la patente
Via Volta su cui da oltre due anni vigila un autovelox

Chiavenna, a 111 all’ora in via Volta

500 euro di multa e via la patente

Le segnalazioni del corpo di Polizia locale associata sul territorio

Un’auto che sfreccia a velocità assurda per le strade di Chiavenna in pieno giorno e un’altra che invece sembra essere avvolta nel mistero. Giornate particolari quelle vissute di recente dagli agenti della Polizia locale di Chiavenna ed Uniti.

Un caso grave e uno curioso hanno tenuto impegnati gli agenti nelle scorse giornate tra verbali e tentativi di ricostruzione di quadri non semplicissimi. Quello grave, che dimostra come nonostante gli automobilisti abbiano da tempo moderato notevolmente la velocità nell’abitato della città anche grazie all’installazione dell’autovelox di via Volta, riguarda proprio il tratto di Provinciale Trivulzia che divide la zona di Bette da quella dei Raschi. «La velocità - spiega il comandante Maurizio Frenquelli - rappresenta sempre uno dei principali pericoli nella circolazione stradale e i limiti nei centri abitati sono posti a salvaguardia e a tutela della persona. Purtroppo però si registrano ancora velocità elevate e nell’ultimo weekend in via Volta in direzione centro città sono state accertati diversi veicoli a velocità pericolosa e ben oltre il limite consentito. In particolare per una autovettura è stata registrata una velocità di 111 chilometri orari, in pieno giorno, quando il limite è di 50 all’ora».

La multa e le sanzioni accessorie per l’automobilista sono pesanti. Al conducente sarà applicata una sanzione di 543 euro e la sospensione della patente da uno a tre mesi». Non è stata comunicata la provenienza dell’automobile ma è difficile che possa trattarsi di un valligiano, visto che la presenza dell’autovelox fisso è ben nota a tutti.

Il caso curioso riguarda, invece, quella che lo stesso comandante Frenquelli definisce una “macchina fantasma”.

«Martedì - spiega il comandante - nel Comune di san Giacomo Filippo, precisamente in località Vho, è stata rinvenuta un’autovettura in sosta in mezzo alla strada, che impediva il transito regolare di altri veicoli. La macchina sprovvista di assicurazione e non revisionata è stata rimossa e posta sotto sequestro. Il proprietario però risulta irreperibile ed è stato cancellato anagraficamente anche dal comune di residenza da diverso tempo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA