Autista vende droga sull’auto della comunità
La conferenza stampa ieri in questura: sul tavolo la droga e i soldi che sono stati sequestrati

Autista vende droga sull’auto della comunità

L’autista della comunità il Gabbiano fermato a Tirano mentre stava aspettando una consegna di droga. Due le persone finite in carcere: sequestrati due etti di cocaina e settemila euro in contanti.

Gli agenti della squadra mobile non hanno dubbi. Francesco Panetta, 64 anni, di origini calabresi ma residente a Tirano, secondo la ricostruzione della polizia, aveva messo in piedi un vasto giro di spaccio, tra l’Alta Valtellina e il territorio elvetico.

Dopo aver scontato un periodo di detenzione per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti, era stato affidato per qualche anno alla comunità Il Gabbiano di Tirano, dove aveva iniziato a fare l’autista.

Ed è proprio nel parcheggio della comunità di recupero che Francesco Panetta aveva dato appuntamento al corriere che da Milano gli portava la cocaina. La polizia è intervenuta mentre stava per essere effettuata l’ultimo passaggio: Adriano Angelo Arpidone, 53 anni, era appena arrivato in auto per consegnare due etti di cocaina al Panetta che lo stava aspettando nel posteggio. L’operazione è stata fulminea: nell’auto del Panetta gli agenti hanno anche trovato due buste gialle che contenevano, in totale 7mila euro in contanti: la somma che, per l’accusa, era il corrispettivo pattuito per l’acquisto dello stupefacente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA