Autovelox fuori uso a Chiavennna  I residenti di via Volta lo rivogliono
Dopo le fucilate di mercoledì notte il sistema di rilevamento è fuori uso

Autovelox fuori uso a Chiavennna

I residenti di via Volta lo rivogliono

In città la polemica non si placa sulle multe ma il quartiere non ha dubbi:

«Auto che sfrecciano come missili non se ne vedono più»

Fonte di mille polemiche e di atti sconsiderati come la fucilata che mercoledì notte l’ha messo fuori uso, l’autovelox di via Volta un risultato sembra averlo raggiunto: la velocità sul lunghissimo viale che da Mese porta all’abitato di Chiavenna si è ridotta drasticamente. Almeno questa è la sensazione di chi lungo la strada ci sta quotidianamente.

I commercianti e i gestori di pubblici esercizi collocati lungo via Volta non hanno dubbi: l’autovelox funziona. Da tutti i commentatori un coro univoco, comunque, ed è di condanna ai metodi violenti di protesta. E intanto l’Associazione Nazionale Comuni Italiani per voce del suo presidente Antonio De Caro, ieri si è mobilitata per portare solidarietà al sindaco Luca Della Bitta, che sabato aveva reso pubblico di aver ricevuto minacce dopo l’episodio della fucilata che ha distrutto l’autovelox di via Volta. «Quella per la legalità e per il rispetto delle regole del vivere civile – commenta il presidente Decaro, sindaco di Bari - è una battaglia rispetto alla quale noi sindaci non recederemo mai».


© RIPRODUZIONE RISERVATA