Ausiliari senza stipendio, si cerca una soluzione

Ausiliari senza stipendio, si cerca una soluzione

Nuovo giro di contatti con i tre attori protagonisti, ovvero Aipa, cooperativa Verde e Comune di Sondrio, e nuove richieste, tarate sulle differenti responsabilità, per cercare di sbloccare una situazione che per i sette dipendenti senza busta paga da marzo comincia ad assumere contorni pesanti.

La questione dei sette ausiliari è complessa e si gioca sul filo della mediazione visto che in gioco, oltre agli stipendi attuali e arretrati, ci sono quelli futuri, ovvero, il mantenimento dei posti di lavoro.

«All’inizio della settimana prossima riprenderemo i contatti con tutti - sottolinea Sergio Marcelli della Cisl -: alla cooperativa chiederemo se ha a disposizione del denaro per pagare anche solo mezzo stipendio, ad Aipa di versare almeno un minimo di acconto che resti al di fuori del contenzioso in atto con la cooperativa, e al Comune di riunire di nuovo i protagonisti, di chiedere conto ad Aipa degli stipendi ed assumersi il ruolo di mediatore tra le parti. Qui si tratta di garantire un equilibrio sociale. Se Aipa continua a non pagare bisogna fare qualcosa».

Complessivamente l’arretrato di Aipa ammonta a 93mila euro, la società voleva chiudere il contenzioso versando 42mila euro cui ne sono stati poi aggiunti altri 10mila. Ma la cooperativa ha detto di no. E non è arrivata alcuna controproposta. «Intanto però - ammoniscono i sette - nessuno si preoccupa di come possiamo vivere senza stipendio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA