Arriva lo spartitraffico, corse folli addio a Mossini

Arriva lo spartitraffico, corse folli addio a Mossini

Niente più manovre spericolate per tagliare l’incrocio a forte velocità o per immettersi “al volo” senza rispettare la segnaletica.

Ora all’incrocio fra la strada di Mossini e la provinciale della Valmalenco c’è uno spartitraffico che obbliga i veicoli a rallentare, per imboccare sia la via che attraversa la frazione, sia la strada principale: obiettivo, evitare che i veicoli transitino troppo velocemente sul tratto fra le case.

È la soluzione individuata dal Comune per risolvere la situazione denunciata più volte dai residenti di Mossini, esasperati per i continui passaggi ad alta velocità di auto e moto che utilizzavano la via come scorciatoia per aggirare i veicoli lenti o le code sulla provinciale. Per ora l’“isola di canalizzazione” - questa la dicitura tecnica - è allestita con una serie di barriere in plastica, ma entro qualche settimana diventerà una struttura permanente.

«Faremo qualche settimana di prova – spiega l’assessore Pierluigi Morelli -, per vedere bene come sagomare la struttura in modo da non creare problemi di manovra a furgoni, camioncini e simili. Il posizionamento individuato da polizia municipale e ufficio tecnico dovrebbe già essere quello corretto, ma partiamo con un allestimento provvisorio per verificare la situazione prima di passare allo spartitraffico definitivo. Nel frattempo gli automobilisti avranno modo di abituarsi al nuovo assetto dell’incrocio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA