Venerdì 12 Settembre 2014

Armi nel bagagliaio

Finisce in manette

Le armi sequestrate dai carabinieri

È stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Aprica un artigiano di 44 anni, originario di Carate Brianza con l’accusa di possesso illegale di armi contraffatte.

Le armi erano custodite nel bagagliaio della Golf dell’artigiano: i militari hanno trovato in tutto una pistola automatica Colt calibro 22 con matricola abrasa con 81 proiettili e un fucile a pompa calibro 12 con 15 cartucce a pallettoni.

Entrambe le armi erano funzionanti ma senza la punzonatura del banco di prova e quindi per legge considerate clandestine. Ai militari, l’artigiano ha detto di avere trovato queste armi in montagna: questa mattina è stato processato con rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato e l’uomo ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi.

I carabinieri di Teglio, intanto, hanno rintracciato a Stazzona e tratto in arresto un immigrato pakistano di 46 anni, titolare di una ditta di autotrasporti. Deve espiare una pena detentiva definitiva di 40 giorni per violazioni fiscali in materia previdenziale e sanitaria ai danni dell’Inps

Aprica

© riproduzione riservata