Argegno, Regina chiusa tre giorni  Alunni a scuola con il taxi boat
Una fase dei lavori sulla statale Regina ad Argegno a seguito dei danni provocati dal nubifragio del 25 settembre (Foto by Marco Palumbo)

Argegno, Regina chiusa tre giorni

Alunni a scuola con il taxi boat

Dalle 8 alle 19 di lunedì 28 settembre, martedì 29 e mercoledì 30 veicoli alla larga dalla statale. Semaforo e senso alternato dalle 8 alle 19.

Dalle 8 di lunedì 28 settembre - con la chiusura totale al traffico veicolare e pedonale della Regina alle Camogge (la statale resterà chiusa anche domani e mercoledì dalle 8 alle 19) - scatta la corsa contro il tempo per rimuovere i 150 metri cubi di terriccio e detriti che da venerdì 25 sono ammassati contro le reti paramassi tra il chilometro 19 ed il chilometro 19.100. Solo con la parete rocciosa in sicurezza, si potrà riaprire interamente la statale al traffico (dalle 19 alle 8 sino a mercoledì 30 sarà in vigore un senso unico alternato semaforico). La speranza è che si possa rosicchiare mezza giornata al cronoprogramma dei lavori, riaprendo così la statale nel primo pomeriggio di mercoledì. Tra sabato 26 e il primissimo pomeriggio di domenica 27 ha preso forma una bella novità e cioè che la mobilitazione dei sindaci di Tremezzina (Mauro Guerra) e Argegno (Anna Dotti) - con il supporto dei colleghi di Colonno e Sala Comacina - con l’assist istituzionale della prefettura e dell’Amministrazione provinciale e con il coinvolgimento di Asf e Navigazione ha portato in dote un sistema di navette su gomma e via lago che contribuirà a rendere meno disagevole lo stop al transito, in primis quello di studenti e pendolari. Asf ha fatto sapere che tra Como ed Argegno ogni ora sarà effettuato un servizio navetta (con bus di dimensioni ridotte) nella fasce orarie tra le 8.20 e le 11.20 e tra le 15.20 e le 17.20. Su questa navetta si innesterà quella proposta dalla Navigazione lago di Como, che da Argegno accompagnerà i passeggeri al pontile di Sala Comacina. Prima corsa da Sala Comacina alle 9.45 e da Argegno (verso Sala) alle 10.10. Ultima corsa da Sala Comacina alle 17.45 e da Argegno (verso Sala) alle 18.10. «I titolari di abbonamento Asf potranno accedere alle corse di linea della NaviComo sulle tratte Como-Menaggio e Menaggio-Bellagio fino al limite della portata dei natanti», ha comunicato inoltre la NaviComo. In mattinata, il sindaco di Tremezzina Mauro Guerra - d’intesa con i primi cittadini di Argegno, Colonno e Sala Comacina - aveva formalizzato la richiesta di una navetta alla Navigazione sulla tratta Sala Comacina-Argegno “al fine di alleviare i gravi disagi della popolazione interessata dall’interruzione della statale 340 ad Argegno”. Tornando ai bus, Asf ha inoltre garantito “la corsa delle 12.20 che transiterà da San Fedele e Porlezza” ed a seguire anche le cinque corse tra le 13.15 e le 14.30 che transiteranno via Lugano e Porlezza (necessario un documento valido per l’espatrio). C’è anche un’altra importante comunicazione legata all’area interessata da questa mattina dal cantiere e cioè che indicativamente tra le 14 e le 14,30 sarà aperto un bypass pedonale nell’area di cantiere per consentire ai passeggeri dei mezzi Asf di salire sui mezzi dalla parte opposta del blocco (si scenderà ad Argegno, ad esempio e dopo aver attraversato il blocco si risalirà a Colonno). Due annotazioni infine, sottolineando il ruolo attivo avuto anche dal presidente della Provincia, Fiorenzo Bongiasca. Il sindaco Anna Dotti ha comunicato che da oggi a mercoledì i parcheggi di piazza Rosati (porto) e piazza Grandi (piazza della Chiesa) saranno gratuiti e senza disco orario, mentre da oggi a mercoledì il Consorzio Motoscafi Lario - come già avvenuto venerdì - accompagnerà ad Ossuccio - sede del polo scolastico - e riaccompagnerà ad Argegno gli studenti della primaria e della seconda residenti ad Argegno.

(Marco Palumbo)

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA