Lunedì 06 Ottobre 2014

Aprica, Tirano e il Mortirolo

protagonisti del Giro

Il passo del Mortirolo sarà preso d’assalto ancora una volta dagli amanti del grande ciclismo

La carovana varcherà i confini della nostra provincia nella giornata di martedì 26 maggio per la tappa di 175 chilometri che da Pinzolo (Tn) si concluderà ad Aprica, quella dove spicca nel finale l’ascesa al terribile passo del Mortirolo. Saranno 12,8 chilometri che potrebbero decidere la corsa, con un dislivello di 1289 metri, una pendenza media di 10,1% e massima del 18%. La tappa prevede un doppio passaggio ad Aprica, il primo dopo aver scalato il passo del Tonale.

Il giorno dopo il Giro d’Italia ripartirà da Tirano per l’unico sconfinamento con arrivo a Lugano dopo 136 chilometri con passaggio a Teglio e attraversamento di tutta la provincia fino al Trivio di Fuentes.

La cittadina aduana è stata l’ultima nel 2011 in provincia a ospitare un arrivo di tappa, conclusa con il successo a tavolino di Diego Ulissi nei confronti di Giovanni Visconti, riconosciuto colpevole di scorrettezze in volata.

Tutti i particolari, le curiosità i commenti e la storia sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola il 7 ottobre

TIRANO

© riproduzione riservata