Aprica, il museo dello sci avrà presto una sede
Sci di tutti i tipi e scarponi costituiscono gran parte della collezione unica che cerca una sede ad Aprica

Aprica, il museo dello sci avrà presto una sede

Si apre uno spiraglio nella speranza dei fautori di una delle raccolte più singolari e apprezzate in provincia, che da tempo cercano una sede dove rendere la mostra permanente

Da anni i cultori di questa parte di storia montana (Angelo Negri, Elio Negri e Piero Moncecchi) cercano uno spazio per poter collocare sci scarponi, tanto altro e forse un’occasione potrebbe venire dai locali nel condominio “Cà di sciuri” a Mavigna, lungo corso Roma ad Aprica.

Il Comune di Aprica ha approvato qualche anno fa in consiglio comunale il Piano integrato di intervento per il recupero dell’ex albergo Aprica a fini immobiliari. La “Società immobiliare Aprica”, proprietaria dello stabile, ha chiesto una proroga dei termini per completare le opere edilizie fino al 28 settembre 2023.

Ora il Comune concede la proroga che è stata richiesta a fronte, però, della possibilità di poter fruire temporaneamente di un altro locale, di proprietà della società immobiliare, a fini pubblici. Gli spazi individuati si trovano a Mavigna (per intendersi dove, una volta, c’era il bar “Chez moi”) e sono locali interni oltre a cinque posti auto nella piazzetta che si trova fra l’edificio e corso Roma.

Tutti i particolari sull’edizione de La Provincia di Sondrio in edicola l’11 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA