Aprica, estate d’oro   per gli Impianti di risalita
I laghetti in cima agli impianti sono stati una delle mete preferite dai villeggianti

Aprica, estate d’oro

per gli Impianti di risalita

Numeri in crescita per le cabinovie della Magnolta e del Palabione

In quella che è stata ribattezzata l’estate della montagna, ad aver goduto dei benefici della cospicua affluenza di turisti - non solo di fuori provincia, ma valtellinesi stessi che hanno riscoperto il proprio territorio - sono anche gli impianti di risalita.

Boom di presenze sulle cabinovie della Magnolta e del Palabione ad Aprica che, durante l’estate, hanno portato in quota escursionisti, genitori con figli, nonni con i nipotini, gruppi di ragazzi, fidanzati. «Effettivamente l’estate 2020 è andata molto bene - conferma la responsabile marketing delle società degli impianti di risalita, Alliana Bozzi -. Da un primo conto fatto, abbiamo registrato un aumento di circa il 5 per cento delle presenze rispetto all’anno scorso, complessivo per Palabione e Magnolta (il Baradello, normalmente, non funziona d’estate)». Nei giorni di maggiore affluenza sono stati 500 i primi ingressi in cabinovia. «Nel giorno in cui abbiamo avuto il picco abbiamo contato 1.240 primi ingressi, paganti - afferma l’amministratore delegato della Siba (Magnolta), Domenico Cioccarelli -. Gente ce n’è stata e tutta molto contenta. Ora che sono usciti i funghi, è un assalto alla montagna per andare alla ricerca delle muffe».

Quanto all’identikit dei viaggiatori, Cioccarelli e Bozzi precisano: «Tante famiglie e tutte italiane, nonni atletici con i nipoti, che partivano dall’arrivo della funivia per una camminata e pure tanti giovani. Grazie al Comune sono stati disposti alla Magnolta tavoli, panchine, fontane e barbecue e dunque molti giovani ne hanno approfittato».

Gli impianti della Magnolta e del Palabione saranno in funzione tutti i giorni dalle 8 alle 12,20 e dalle 13,30 alle 16,45 fino a domenica 6 settembre. Poi il Palabione chiuderà per la revisione degli impianti in vista della stagione sciistica invernale, mentre la Magnolta aprirà in seguito nei weekend di settembre (non in caso di maltempo). Dopodiché anche alla Magnolta ci sarà la manutenzione degli impianti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA