Apre la Rsa Bernina   68 posti per anziani  E 15 alloggi protetti
La Rsa che ingloba anche gli appartamenti

Apre la Rsa Bernina

68 posti per anziani

E 15 alloggi protetti

Inaugurazione lunedì in via Sauro

Mono e bilocali per autosufficienti ma con assistenza

Sondrio

Si arricchisce l’offerta della residenzialità assistita per anziani in provincia di Sondrio. Lunedì prossimo, 13 luglio, apre la nuova Rsa Bernina di via Nazario Sauro, nel capoluogo, forte di 68 posti letto per anziani non autosufficienti e di 15 appartamenti, fra monolocali e bilocali, per offrire ospitalità a persone autosufficienti che vogliano, però, usufruire della protezione e del supporto dei servizi che la struttura, nel suo complesso, offre.

«Siamo molto soddisfatti di poter annunciare questa apertura che sappiamo essere molto attesa dal territorio - sottolinea Cristina Fata, direttore gestionale di “Residenze Valtellina”, il complesso che ingloba Rsa e miniappartamenti - . Una struttura di nuova concezione, voluta per rispondere alle esigenze delle persone anziane e delle loro famiglie e per divenire punto di riferimento per l’intera collettività».

La piena operatività è prevista dal giorno 15, quando verranno accolti i primi ospiti.

«Tutti valtellinesi - precisa Antonino Meduri, direttore sanitario della Rsa, già operativo, nel medesimo ruolo, alla casa di riposo San Vincenzo di Gravedona -. Alcuni al primo ingresso in casa di riposo, altri di rientro da altre realtà residenziali. Siamo agli inizi del percorso, ma mi sembra che i segnali siano buoni».

Va precisato che la Rsa Bernina gode di tutte le autorizzazioni regionali, in quanto risponde, al pari delle altre ventun case di riposo della nostra provincia, agli standard normativi previsti, ma non è contrattualizzata, nel senso che Regione Lombardia non subentra a copertura dell’assistenza sanitaria erogata, che resta a carico della struttura, e, quindi, dell’utente.

La retta minima giornaliera va da 76,50 euro per una camera doppia confort (cioè con lavanderia inclusa) a un massimo di 89,10 per una camera singola confort, fermo restando che le singole sono 6 e le doppie 31, tutte con bagno privato, climatizzate e personalizzabili con propri oggetti e ricordi (la retta minima media in provincia di Sondrio è di 51,22 euro).


© RIPRODUZIONE RISERVATA