Apre i battenti “Rent bike Palù”  In bici tra panorami mozzafiato
Obiettivo incentivare il turismo su due ruote

Apre i battenti “Rent bike Palù”

In bici tra panorami mozzafiato

Dal 10 giugno attivo il servizio noleggio in Valmalenco. Ruttico: «Con la “velostazione” nuove strategie di promozione turistica».

Ottime notizie sul fronte degli appassionati della bicicletta e della montagna: da sabato 10 giugno apre i battenti “Rent Bike Palù”, il noleggio biciclette pensato per percorrere panorami mozzafiato attraverso i sentieri della Valmalenco, il sentiero Rusca, la Via dei Terrazzamenti, le piste ciclabili di Chiesa in Valmalenco e Lanzada, il pump track di Caspoggio e, sul fondovalle, il sentiero Valtellina. Un’idea che è divenuta realtà grazie al Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco che - con il prezioso supporto degli enti locali - offre una nuova opportunità per i sempre più numerosi turisti che amano pedalare nella natura, ammirando le bellezze del territorio. L’iniziativa avrà lo scopo di supportare il nuovo progetto di Trenord che -con le sue proposte Discovery Train - lancia “Train&Bike” e una serie di offerte turistiche sostenibili per l’estate 2017.

Presentata a Tirano giovedì scorso - subito dopo la partenza della diciassettesima tappa del Giro d’Italia -, l’iniziativa nasce dall’esperienza positiva dei “Treni della Neve”, che ha visto come partner di Trenord i due consorzi turistici mandamentali di Sondrio e Tirano.

Chiunque potrà scegliere la mountain bike che meglio si adatta ai numerosi e incantevoli percorsi della Valmalenco o del fondovalle, recandosi agli uffici turistici di Sondrio (in via Tonale) e Chiesa in Valmalenco (in località Vassalini). C’è di tutto e per ogni esigenza: freeride, crosscountry, all mountain e anche le più recenti e-bike.

«L’idea di una velostazione - così ci piace immaginarla, ha affermato Dario Ruttico, vice presidente della Comunità Montana Valtellina di Sondrio - è il naturale proseguimento delle strategie di promozione turistica volute dal territorio per l’estate, implementando quanto già presente in termini di offerta relativa all’utilizzo delle bici. Strategie che, prima di tutto, sono state volute dalle amministrazioni di tutti i Comuni compresi nel territorio della Comunità Montana, a partire dal progetto del sentiero Valtellina per arrivare al sentiero Rusca. Un modo alternativo per supportare quel turismo lento che si accosta ai valori montani, per noi fondamentali».

Il campo base sarà posizionato a Chiesa, ai piedi della Funivia al Bernina (partner dell’iniziativa); oltre ai mezzi, si potranno ricevere tutte le informazioni necessarie per le “giornate bike”. Ma non solo; dai primi di luglio, a supporto di questa iniziativa, sarà attivo anche un “bike shuttle” (necessaria la prenotazione) che permetterà di raggiungere ulteriori luoghi tra Sondrio e Valmalenco per iniziare i propri tour e, volendo, organizzare il rientro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA