Lunedì 14 Luglio 2014

Appalti sospetti, sequestrati

i conti correnti del Comune

La Guardia di finanza di Sondrio, nell’ambito di un’inchiesta sul Consorzio forestale “Bosco Vivo” di Mello che conta al momento 15 indagati, fra cui il sindaco Fabrizio Bonetti, ha posto sotto sequestro i conti correnti riconducibili al comune della Valtellina.

Nel mirino della Procura di Sondrio appalti sospetti per circa 600mila euro relativi ai lavori affidati senza gara al Consorzio che ha goduto di cospicui finanziamenti pubblici. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di truffa aggravata ai danni della Regione Lombardia, l’ente erogatore dei fondi.

Il Gip del tribunale di Sondrio ha sentenziato che, come primo passo, si poteva procedere ad aggredire i conti del comune, non i patrimoni degli indagati.

© riproduzione riservata