Aperto il bypass a Gallivaggio  «Promessa mantenuta»
L’inaugurazione del bypass sulla s36 a Gallivaggio

Aperto il bypass a Gallivaggio

«Promessa mantenuta»

La statale era stata chiusa il 14 aprile per il distacco di alcuni massi che avevano raggiunto la sede stradale

Aperta oggi al traffico la nuova bretella che bypassa un tratto della strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga”, collegando i comuni di San Giacomo Filippo e Campodolcino e garantendo anche i collegamenti per Madesimo. La statale era stata chiusa il 14 aprile per il distacco dal versante di Gallivaggio di alcuni massi che avevano raggiunto la sede stradale.

«A distanza di 105 giorni dalla frana , come promesso al territorio apre il bypass stradale progettato in tempi record dalla Comunità Montana della Valchiavenna e realizzato da Anas - ha detto l’assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni Massimo Sertori. «Regione Lombardia - continua Sertori - ha garantito un immediato intervento e assicurato che sarebbe stato compiuto ogni sforzo per riuscire a realizzare in tempi brevi la pista stradale. Opera che consente di aggirare l’area di frana, permettendo una completa accessibilità alla Valle Spluga in piena sicurezza. Anche il nuovo Governo ha dimostrato la sua sensibilità nei confronti di questo territorio: nella prima seduta del Consiglio dei Ministri è stato deliberato infatti lo stato di emergenza,»

«L’opera che mettiamo oggi a disposizione del territorio - ha affermato Dino Vurro, Coordinatore Anas per il Nord Ovest - è stata realizzata da Anas in tempi eccezionalmente contenuti, combattendo quotidianamente con il meteo di un’estate particolarmente bizzarra. Per poter rispettare i tempi che ci eravamo imposti abbiamo utilizzato tecniche ingegneristiche particolari, con lavori su più turni, sotto la direzione lavori e il monitoraggio continuo dei tecnici Anas».


© RIPRODUZIONE RISERVATA