Antiquari e hobbisti, a Sondrio uno spazio speciale nella zona Bertacchi
Il nuovo mercatino si terrà nel piazzale pedonale davanti alla stazione

Antiquari e hobbisti, a Sondrio uno spazio speciale nella zona Bertacchi

Si chiamerà “Mercatino della stazione” l’appuntamento con il collezionismo che partirà a giugno. Bancarelle sul piazzale ogni terzo sabato del mese.

Dati turistici che parlano di un deciso incremento delle presenze in città che palazzo Pretorio intende valorizzare - «prendiamo questi numeri quale indicatore per le strategie che stiamo mettendo in atto: siamo sulla strada giusta ma consapevoli del fatto che servono ancora tanto lavoro, impegno e risorse» le parole dell’assessore Michele Diasio -, una nuova posizione organizzativa individuata nell’organico comunale dedicata espressamente a “Turismo, promozione e marketing territoriale” e la ricerca di sponsor privati per una serie di iniziative volte a rendere sempre più appetibile il territorio sondriese.

Chiaramente delineata la linea di azione dell’amministrazione comunale a guida Marco Scaramellini, si aggiunge un’altra novità al calendario degli eventi e delle manifestazioni cittadine sempre nell’ottica della ritrovata collaborazione con associazioni ed operatori sondriesi Si chiama il “Mercatino della stazione” l’iniziativa pensata dall’associazione mandamentale dell’Unione commercio turismo e servizi con Sondrio shopping per l’area pedonale antistante la stazione ferroviaria, la cosiddetta zona Bertacchi, cui la giunta di palazzo Pretorio ha concesso il patrocinio «per la potenzialità aggregativa e turistica all’interno del rinnovato piazzale pedonale».

Il mercatino ideato dai commercianti prevede bancarelle di antiquariato, collezionismo, modernariato e artigianato locale con una cadenza mensile: l’appuntamento sarà per il terzo sabato di ogni mese a partire da giugno. Un po’ sulla falsa riga del mercatino che ha animato corso Italia e piazza Campello il sabato mattina fino a qualche tempo fa.

Si tratterà comunque, come segnalato nella delibera della giunta comunale con cui l’amministrazione sancisce il patrocinio, di una manifestazione a carattere sperimentale e transitorio, intanto della durata di un anno, periodo al termine del quale palazzo Pretorio ne valuterà gli esiti in vista di un’eventuale proroga.

È la seconda iniziativa che vede la stretta collaborazione tra l’associazione dei commercianti e il Comune in piazzale Bertacchi dove si svolge, infatti, quel “The game of sounds” ( il sostituto di Palco libero) che deve proprio all’Unione di via del Vecchio macello la selezione dei gruppi musicali che si esibiscono.

E dunque, il mercatino della stazione è un altro tassello di una visione precisa dell’amministrazione che aveva indicato nelle proprie linee programmatiche la volontà di un deciso rilancio turistico e che ora sta declinando quelle dichiarazioni d’intenti in atti concreti. Anche da un punto di vista organizzativo. È dei giorni scorsi, infatti, la delibera con cui la giunta Scaramellini ha modificato, ampliandolo, l’assetto della struttura organizzativa del Comune prevedendo dodici anziché undici posti. E riguarda proprio “Turismo, promozione e marketing territoriale”, da collocare nel settore Servizi finanziari e culturali, la nuova posizione.

«Abbiamo la conferma che Sondrio piace - aveva commentato i dati turistici il sindaco -, per questo vogliamo impegnarci per farla conoscere a chi raggiunge la Valtellina attratto dalle località turistiche più note. Sondrio vale una sosta e un soggiorno. Intendiamo valorizzarne le peculiarità e promuoverne l’offerta anche con nuove progettualità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA