“Anime di Scarpatetti” in mostra: opere dei vincitori da ammirare a Sondrio
Cesare Rovagnati, Marta Scherini, Maria Sole Albertini e Alvarez

“Anime di Scarpatetti” in mostra: opere dei vincitori da ammirare a Sondrio

Le sale espositive del Mvsa ospitano la rassegna che raccoglie le creazioni dei protagonisti del concorso.

Inaugurata ieri nelle sale espositive del Mvsa (Museo Valtellinese di storia e arte) la mostra “Anime di Scarpatetti”, curata da Marta Scherini, che raccoglie le opere dei tre vincitori della passata edizione del concorso abbinato a ScarpatettiArte.

A esporre le loro creazioni, che hanno come tema dominante quello della vita quotidiana affrontato però dai tre artisti utilizzando tecniche molto diverse tra loro, ma che nel complesso dell’esposizione risultano complementari e armoniose, sono Yuri Rodolfo Alvarez, cileno e vincitore di ScarpatettiArte nel 2108; Maria Sole Albertini seconda classificata e Cesare Rovagnati, premiato dalla giuria di esperti con il terzo posto.

La mostra “Anime di Scarpatetti” è ormai un appuntamento tradizionale dell’estate sondriese, essendo alla quarta edizione e rappresenta un “filo” che unisce due edizioni di ScarpatettiArte, quella dell’anno scorso e quella in programma tra una settimana, dando anche agli artisti che si erano fatti particolarmente apprezzare nella contrada del capoluogo, un’ulteriore occasione di visibilità.

Proprio “Anime di Scarpatetti” rappresenta una preziosa vetrina anche per l’associazione culturale “Scarpatetti” che organizza “ScarpatettiArte”. Il sodalizio del presidente Alessandro Colomber a sarà parte integrante dell’esposizione e nella prima sala del Mvsa mostrerà la sua storia attraverso le locandine di ScarpatettiArte e le fotografie degli interventi realizzati nel quartiere. «Inoltre - ha spiegato il vice presidente dell’associazione Luca Balgera - abbiamo vinto un bando di Pro Valtellina, insieme alla parrocchia, per la sistemazione delle due cappellette in contrada Scarpatetti».

«Ora vogliamo “aprirci” al quartiere organizzando una raccolta fondi che ci aiuti a completare gli interventi. Vorremmo che il restauro fosse terminato entro il 15 settembre, data della festa della Madonna dell’Uva e per quell’occasione ci piacerebbe anche organizzare, in collaborazione con il Mvsa, una visita guidata alle due cappellette».

La mostra “Anime di Scarpatetti” rimarrà aperta fino a domenica 14 luglio. L’appuntamento con l’edizione 2019 di ScarpatettiArte è invece fissato per il prossimo weekend (con l’esposizione di opere artistiche a cielo aperto visitabile sabato dalle 12 a mezzanotte e domenica dalle 11 alle 23. Quest’anno, inoltre, grazie al patrocinio dell’amministrazione comunale del capoluogo è stato istituito il “Premio città di Sondrio”, concorso che vuole stimolare la creatività en plein air e premierà la migliore opera realizzata dal vivo proprio nel corso della due giorni di ScarpatettiArte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA