Ancora incidenti per i funghi: donna in prognosi riservata
L’eliambulanza del 118, spesso impegnata per interventi in ambiente montano

Ancora incidenti per i funghi: donna in prognosi riservata

Cade e fa un volo di sessanta metri sopra Berbenno. Per soccorrerla sono dovuti intervenire eliambulanza e Soccorso alpino.

Una donna di 57 anni si trova ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Stava camminando con alcuni amici nei boschi sopra Berbenno, questa mattina, quando è caduta in un dirupo precipitando a valle per sessanta metri.

Sembra che facesse parte di una comitiva di brianzoli arrivata in Valtellina proprio in cerca di funghi. Dettagli, comunque. Resta il fatto l’incidente è stato provocato da una scivolata nel bosco. Sono stati i compagni di escursione della donna a dare l’allarme ai soccorritori, subito dopo la caduta. Erano passate da poco le 10,30. Il luogo in cui si è verificato l’incidente non è dei più agevoli da raggiungere: si trova a quasi 2.000 metri di quota, in località Prato Maslino.

Per questo è stato necessario inviare sul posto l’eliambulanza e gli specialisti del Soccorso Alpino. L’intervento per il recupero della cercatrice di funghi è stato piuttosto laborioso: soltanto alle 13,10 la donna è stata ricoverata all’ospedale di Bergamo.

I medici che l’hanno in cura hanno confermato la gravità delle sue condizioni, che devono essere considerate critiche. La prognosi è riservata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA