Altro giro di nomine  Cambi al santuario   e nel Sondriese
Don Samuele Fogliada

Altro giro di nomine

Cambi al santuario

e nel Sondriese

Nuovo rettoreA Tirano don Fogliada, che lascia Sazzo,

al posto di don Franzi, destinato a Berbenno e Postalesio

Non riguardano solo parrocchie, ma anche il santuario della Madonna di Tirano, patrona della Valtellina, le nomine e i trasferimenti di sacerdoti pubblicati ieri dalla curia vescovile di Como. Lasceranno, infatti, la città abduana - dopo aver celebrato a fine mese la festa dell’Apparizione - sia il rettore del santuario, don Gianpiero Franzi, che il canonico don Ambrogio Marinoni.

Opera Don Folci

Entrambi i sacerdoti, appartenenti all’Opera Don Folci, inizieranno assieme un nuovo ministero nella Comunità pastorale di Berbenno, Monastero, Pedemonte e Postalesio, parrocchie resesi vacanti dopo l’annuncio di don Feliciano Rizzella di aver chiesto e ottenuto dal vescovo Oscar Cantoni la possibilità di vivere una sorta di anno sabbatico in una comunità educativa.

Don Franzi, sessant’anni da compiere a novembre e originario di Villapinta, sarà parroco, mentre don Marinoni, settantenne nativo di Lurago Marinone (Co), sarà collaboratore nell’ampia realtà che si trova sull’altra sponda della Valle rispetto a un’altra grande Comunità pastorale, quella delle parrocchie di Colorina, Rodolo, Valle di Colorina, Cedrasco, Fusine, Alfaedo e Sirta. Anche qui giungerà un sacerdote dell’Opera Don Folci, il settantenne don Bruno Moneta, proprio nel territorio dove si trova la casa madre dell’associazione pubblica clericale. Il sacerdote, in passato già parroco di Premadio e Oga, proviene da fuori diocesi, dopo un’esperienza come rettore del Preseminario San Pio X in Vaticano e come parroco a Milano, ai Santi Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti.

L’annuncio a Sazzo

Nuovo rettore del santuario di Tirano, a sette anni dal precedente cambiamento, sarà don Samuele Fogliada. Nativo di Gordona e prossimo ai 61 anni, il sacerdote lascerà la parrocchia di Sazzo dopo 25 anni e quella di Arigna dopo 19. «La nomina - è stato detto ieri mattina, al termine della Messa presieduta da don Fogliada nel santuario di San Luigi, a Sazzo - giunge al termine di un percorso di discernimento molto attento da parte del vescovo e dei suoi collaboratori, che coinvolge anche la parrocchia di Chiuro e tutto il Vicariato di Tresivio, i cui dettagli finali sono tuttora in via di definizione».

Prima del trasferimento di don Fogliada, che al santuario di Tirano ritroverà il compagno di seminario don Ferruccio Citterio, già canonico da un anno, giungeranno dunque nuove nomine che riguarderanno la zona.

In Valmalenco

E novità ci saranno anche in altre parrocchie, a partire da quelle della Comunità pastorale della Valmalenco, dove ieri, pur senza nessuna comunicazione ufficiale da parte della Diocesi di Como, hanno annunciato che presto saranno destinati a nuovo incarico sia don Mariano Margnelli che don Andrea Del Giorgio.

Dopo la recente nomina a direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della scuola e dell’università, il sondriese don Francesco Vanotti assumerà - è stato comunicato ieri - la responsabilità del Servizio all’insegnamento della religione cattolica. Nell’ambito dello stesso Ufficio, il tiranese don Michele Pitino è stato nominato responsabile del Servizio per la pastorale delle Università, aggiungendo l’incarico a quello di responsabile del Servizio diocesano alle vocazioni.

Infine, padre Massimo Vaquer, membro dei Chierici regolari di Somasca e padre spirituale al Pontificio collegio Gallio di Como, si occuperà del Servizio per il coordinamento delle Scuole cattoliche.


© RIPRODUZIONE RISERVATA