Altra auto contromano  tra Colico e Piantedo
La foto che ritrae la macchina che percorre la super 36 contromano (Foto by Foto Valtellinamobile.it)

Altra auto contromano

tra Colico e Piantedo

Ennesimo episodio, questa volta sulla super 36. Sabato mattina una Subaru

Sembra incredibile, ma ci troviamo, ancora una volta, a raccontare di un’auto contromano sulle nostre strade. L’ultimo episodio risale a sabato mattina: un’auto, sembrerebbe una Subaru, è stata immortalata mentre percorreva la statale 36 in direzione di Morbegno, ma nella corsia sbagliata.

L’immagine, inviata da un automobilista a “Valtellinamobile.it”, è stata scattata tra Piantedo e Colico, appena prima dell’ingresso nella prima galleria della Colico-Lecco. La vettura stava transitando lungo la corsia di sorpasso, ma al contrario, e in un tratto rettilineo dove la velocità è normalmente sostenuta.

E, come ormai tutti sanno, non si tratta certo dell’unico episodio registratosi nell’ultimo periodo, tanto che si è già deciso un potenziamento della segnaletica allo svincolo di Cosio Valtellino e un nuovo sopralluogo tra dieci giorni a cui parteciperà anche il prefetto di Sondrio, Salvatore Pasquariello. Queste le decisioni prese pochi giorni fa dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito anche per discutere il tema dei recenti episodi che hanno visto auto contromano lungo la nuova statale 38 dello Stelvio. «In relazione alla problematica della sicurezza stradale riguardante i tratti della statale 38 nei territori dei comuni di Cosio Valtellino e Colico, connessa alle note vicende di gravi incidenti stradali, anche mortali, verificatisi per guida in contromano o pericolosa, sono state valutate le risultanze del sopralluogo effettuato dai referenti di Anas, della Polizia stradale di Sondrio, nonché dal comandante della polizia municipale di Morbegno, su invito del prefetto formulato nella seduta di Comitato del 28 ottobre scorso, al fine di individuare quali interventi sulla segnaletica possano essere effettuati allo scopo di ridurre i pericoli per la circolazione stradale - si legge nella nota diffusa al termine del vertice -. Si è quindi assunta, in primo luogo, la decisione di potenziare, presso lo svincolo di Cosio Valtellino, la segnaletica orizzontale, raddoppiando la linea continua di mezzeria ed apponendo in carreggiata frecce direzionali nell’idoneo senso di marcia al fine di porre in maggiore evidenza la pertinente uscita.

Inoltre, per quanto riguarda l’incrocio della 38 con la statale 36 nel territorio del territorio comunale di Colico, oltre al potenziamento della segnaletica orizzontale è stata prevista un’implementazione di quella verticale unitamente all’installazione di paletti flessibili a delimitare il tracciato stradale percorribile. Le opere verranno effettuate già a partire dalla settimana entrante, in considerazione dell’urgenza ravvisata». Si è programmata in ogni caso la possibilità, a seguito di nuovo sopralluogo previsto per il 23 novembre prossimo al quale parteciperà anche il prefetto e un dirigente di Anas di Milano di monitoraggio in merito all’efficacia degli interventi attuati, di concordare misure di sicurezza aggiuntive.


© RIPRODUZIONE RISERVATA