Alpiniadi, le prime medaglie sono nostre
Al poligono il quartier generale delle Alpiniadi

Alpiniadi, le prime medaglie sono nostre

Walter Trentin di Valfurva e Guido Giacomelli di Valdisotto in vincitori delle prime competizioni

Sono Walter Trentin di Valfurva e Guido Giacomelli di Valdisotto i vincitori della prima giornata di competizioni delle Alpiniadi.

Ieri mattina, complice una stupenda giornata di sole, è andato in scena il primo atto, quello della gara con le pelli di foca che si sono svolte a Santa Caterina Valfurva, competizione dedicata ai caduti sul San Matteo.

Lo spettacolo, stamattina, sulla pista Viola di Valdidentro con la gara di biathlon in ricordo degli “Alpini a cinque cerchi” che vinsero la prima medaglia olimpica dell’Italia a Garmisch esattamente ottant’ anni fa (tra loro c’era anche il bormino Stefano Sertorelli).

Sport e solidarietà

Sport, solidarietà e generosità alpina, quella delle penne nere che hanno fatto la storia: questi i sentimenti che oggi e domani domineranno la scena. Quartier generale dell’evento, che ha richiamato in Alta Valle circa 1.500 concorrenti, il Pentagono di Bormio sede di premiazioni, cene e rinfreschi grazie al rilevante lavoro della scuola alberghiera di Bormio - istituto “Alberti” - che in questi giorni si sta impegnando al meglio per promuovere e valorizzare i prodotti locali e i piatti tipici. Stasera e domani a mezzogiorno si vivrà il clou culinario durante due momenti che abbineranno al meglio musica, solidarietà e degustazioni.

Il programma di oggi pomeriggio prevede, alle 14.30, lo slalom sulla pista Stelvio, momento dedicato agli Azzurri nella Grande Guerra. Stasera al Pentagono, dalle 21.30, ingresso libero per tutti per una serata danzante durante la quale sarà aperta una raccolta di fondi per Christiano Guaschi, il bambino di sei anni di Cosio Valtellino colpito da sensibilità chimica multipla, una malattia che provoca la mancata tolleranza a qualsiasi sostanza chimica e che lo costringe a vivere in casa e assumere sistematicamente farmaci non riconosciuti dal servizio sanitario nazionale.

Gli eventi collaterali

Dando uno sguardo agli eventi collaterali, sia oggi che domani (dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17), apertura straordinaria del Forte “Venini” di Oga in Valdisotto, una significativa testimonianza della Grande Guerra. Dalle 16 alle 23, al parterre della pista Stelvio e al Pentagono, è previsto nuovamente l’annullo filatelico delle cartoline delle Alpiniadi.

Domani mattina gara di sci di fondo sempre sulla pista Viola di Valdidentro in memoria della medaglia d’oro tenente Antonio Sertoli caduto sul monte Nero e, dalle 15 in piazza del Kuerc a Bormio, cerimonia di chiusura delle Alpiniadi e ammainabandiera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA