Allarme dalla Svizzera  Su Facebook possono  rubarvi le vacanze
Attenzione alle carte d'imbarco

Allarme dalla Svizzera

Su Facebook possono

rubarvi le vacanze

Una rivista ticinese dei consumatori, “Espresso” di Srf citata da Ticinonline nvita a non pubblicare sui profili le carte d’imbarco per evitare sgradite sorprese

L’entusiasmo è tale da non poter essere contenuto: e, in tempo di social network e condivisioni appassionate, finisce su internet sotto forma di biglietto aereo.

Attenzione alle brutte sorprese - Invece è possibile: e i rischi sono tali che è bene stare in guardia, ammonisce la rivista dei consumatori “Espresso” di Srf, citata dal sito Ticinonline in un articolo di Sara Bracchetti. (http://tio.ch/). Immagini da tenere bene alla larga da internet sono quelle deli boarding pass: perché potrebbero farvi addirittura saltare il viaggio. O, nella migliore delle ipotesi, riservarvi brutte sorprese. Come quella presentarsi al check-in e scoprire che il volo non esiste più. Cancellato: da qualcuno che l’ha fatto per il piacere puro di uno scherzo di cattivo gusto. Basta inserire cognome e numero di e-ticket, in fondo: disponibili sulle prenotazioni.

Spiacente, lei si è già imbarcato - Oppure sentirsi dire che ci si è già imbarcati: grazie a una sorta di clonazione del biglietto elettronico tramite scansione dei codici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA