Aler, pronto il bando per far ripartire   le case in via Ligari
Lo scheletro delle palazzine oggetto del nuovo bando

Aler, pronto il bando per far ripartire

le case in via Ligari

Morbegno: edilizia residenziale convenzionata e nuove costruzioni nel mandamento

Sono arrivate nella sede Aler di Sondrio le offerte sul bando di gara per il completamento di due palazzine in via Ligari (24 alloggi in tutto). L’appalto, che punta a fare ripartire il cantiere, fermo da oltre due anni dopo l’abbandono della ditta appaltatrice, nella zona nord a Morbegno, prevedeva un importo complessivo per i lavori di euro 1.498.500 di cui 1.387.266 euro soggetti a ribasso, e 111.233 euro non soggetti a ribasso da destinare per oneri di sicurezza. Sono arrivate una decina di proposte.

«Ora – ha precisato per Aler il responsabile tecnico ingegner Walter Songini – si procede in due fasi, si parte a valutare le offerte tecniche delle varie ditte. È stata nominata una commissione che avrà questo ruolo. Oltre alle offerte economiche abbiamo previsto proposte per migliorie sui fabbricati. Le integrazioni più interessanti – spiega – andranno a costituire punteggio e giocheranno un ruolo importante nella assegnazione dei lavori. Abbiamo chiesto alle imprese di mettere in campo idee e soluzioni per un isolamento termico ancora più ottimale sull’involucro del fabbricato. Considereremo migliorie progettuali sull’ingresso principale della nuova costruzione e abbiamo previsto anche offerte per l’installazione negli appartamenti di piastre elettriche per la cucina, piani di cottura ad induzione».

Una volta vagliate le offerte tecniche verranno assegnati dei punteggi, poi si passerà alle valutazioni delle offerte economiche. «Pensiamo che in meno di un mese si potrà sapere chi si è aggiudicato l’appalto, poi ci saranno i tempi tecnici per la verifica dei requisiti della ditta aggiudicataria».

Nel frattempo dal cantiere è stata portata via la gru che era stata lasciata dalla ditta precedente. «Abbiamo preferito farla rimuovere – è stato precisato da Sondrio – così chi si aggiudicherà il bando avrà modo di lavorare in piena libertà senza vincoli con la gestione precedente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA