Albosaggia, arrivano i mercatini : due giornate piene di sorprese
Da sinistra Paolo Messina, Ornella Forza e Simone Paganoni (Foto by Foto Gianatti)

Albosaggia, arrivano i mercatini : due giornate piene di sorprese

Verso Natale. Tra le novità giochi di luci e immagini proiettate sulle case. Sabato 15 e domenica 16 dicembre al lavoro un team ormai collaudato.

Il Natale si accende ai mercatini di Natale ad Albosaggia, in un’atmosfera ricreata da un gioco di luci e immagini proiettate sabato 15 e domenica 16 dicembre dalle 12 alle 20 sulle facciate del municipio, degli edifici e delle case storiche in località Paradiso. Ma non è l’unica novità dell’edizione numero 14, presentata lunedì nella sede della biblioteca da Ornella Forza e Simone Paganoni, presidente e vice presidente della Fondazione Albosaggia insieme al direttore Paolo Messina e al vice sindaco Doriana Paganoni. Altra news, degli scultori del ghiaccio valtellinesi, che dal vivo lavoreranno sulla piazza del municipio creando opere uniche.

Inoltre, con il diretto coinvolgimento del Polo di formazione professionale Valtellina di Sondrio (Pfp), i mercatini saranno all’insegna dello show-cooking. «Sia sabato che domenica ci saranno esibizioni a cura degli studenti e degli chef del Pfp - ha spiegato Messina - prepareranno i piatti tipici valtellinesi sotto forma di finger-food con materie prime a chilometro zero». Come è tradizione da sempre, una corsia privilegiata l’avranno i bambini, che guardano al Natale con occhi diversi dagli adulti. Ai piccoli è rivolta una serie di laboratori: con la banda del paese, gli “Amici della musica”, potranno partecipare a un laboratorio strumentale, in programma sabato sul palco davanti al municipio.

Mentre a cura dell’Avi, l’Associazione Valtellina intagliatori, ci sarà un laboratorio di opere di legno (per iscriversi scaricare il modulo dal sito web della Fondazione Albosaggia).

«Quest’anno torna nel nostro paese un’esperienza speciale per la Valtellina supportata dal successo confermato dai numerosi espositori presenti - oltre una ottantina -, che giungono anche da fuori, dal Piemonte» ha posto l’accento Forza, spiegando l’unicità della manifestazione. «A rendere unici questi mercatini, indubbiamente il lavoro di squadra per la loro realizzazione, con il coinvolgimento e la collaborazione di tutte le associazioni del paese, dei tanti volontari, del Comune e degli enti sovraccomunali, oltre ai numerosi sponsor che con il loro contributo ci sostengono, ai quali vanno i più sentiti e affettuosi ringraziamenti».

Mercatini che, altra tradizione, hanno un fine squisitamente solidale, aiutando i giovani disabili del servizio Spa-H che saranno presenti con la loro bancarella, il cui ricavato dalla vendita servirà per loro numerose attività. Coinvolti anche gli esercenti del paese: se si farà un acquisto alla bancarella dello Spa-H o alla mostra del libro allestita in municipio si avrà un buono sconto da spendere nei negozi aderenti.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA