Albaredo punta sul turismo  Nuovo accesso e più parcheggi
Il nuovo accesso al centro abitato

Albaredo punta sul turismo

Nuovo accesso e più parcheggi

Oltre alla tangenzialina realizzati anche 25 posti per le auto. «In questo primo scorcio d’estate un aumento di presenze del 40 per cento».

C’è una nuova strada illuminata e funzionale per l’accesso al centro abitato di Albaredo, ma anche un nuovo parcheggio per soddisfare l’aumento delle presenze turistiche e un progetto composito ,a lungo termine, con l’obiettivo di migliorare fruibilità della piazza e strutture di accoglienza del paese.

«Da oggi chi raggiunge il borgo di Albaredo lo farà attraverso una tangenzialina che conduce alla parte bassa del paese – spiega l’assessore al bilancio Patrizio Del Nero – dove sono stati realizzati anche 25 nuovi posti auto. Il tutto è stato possibile con un investimento interamente attuato con fondi comunali, pari a 350mila euro». Non si tratta soltanto di un intervento sulla viabilità bensì di un più ampio progetto di sviluppo della vocazione turistica del paese.

«In questo primo scorcio d’estate – afferma Del Nero – abbiamo registrato un aumento del 40% delle presenze turistiche, sicuramente legato al meteo ottimale ma comunque inserito in un trend in crescita evidente negli ultimi anni.

Aumentare i posti auto, liberare la piazza principale del paese avviandola a una sempre più marcata pedonalizzazione e fruibilità, ma anche proseguire nella riqualificazione sia urbanistica sia architettonica del cuore del paese, sono tutti interventi inseriti in una visione più ampia di orientamento turistico del futuro del paese».

Numerosi sono già i segni di questo percorso e ulteriori sono in programma:«Tra le altre cose - continua il sindaco - stiamo pensando a una forma di vendita e proposta di prodotti tipici da inserire nel contesto della piazza San Marco sulla forma del take away dedicato alle produzioni locali, anche perchè la richiesta in questo senso è elevata da parte dei turisti. L’intervento per il nuovo ingresso al centro abitato è per noi rilevante anche dal punto di vista dell’impegno economico, conclude l’assetto viario e completa le infrastrutture di servizio al paese che è cresciuto con diverse attività economiche e vocate al turismo, da Fly Emotion a quelle di accoglienza».

A riguardo, dopo l’impegno degli anni scorsi sui ristoranti, Albaredo pensa ora alla riqualificazione delle strutture ricettive, dalla nuova casa vacanze alla Cà Priula, «per fornire quei servizi oggi indispensabili per elevare la qualità e rispondere alle esigenze dei turisti». Il sindaco di Albaredo, Antonella Furlini parla di «grande soddisfazione da parte dell’amministrazione per questo risultato ottenuto con le nostre risorse e con una lungimiranza progettuale che guarda al futuro economico e sociale del paese. L’opera dell’accesso all’abitato era parte del nostro programma elettorale ed è stata portata a termine insieme a molti altri interventi che hanno migliorato il volto di Albaredo e la sua vivibilità, per gli abitanti e anche per chi sceglie il nostro paese per trascorrere periodi di vacanza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA