Albaredo investe nelle infrastrutture per attirare nuovi residenti

Albaredo investe nelle infrastrutture per attirare nuovi residenti

Si chiama “I love Albaredo” ed è l’idea con la quale l’amministrazione del Comune vuole incentivare il «ritorno alle origini», favorendo il rafforzamento del tessuto sociale locale con l’incentivo a nuove famiglie a fare del paese il proprio luogo di sicurezza. L’iniziativa ha lo scopo di incentivare le nuove residenze e le nuove nascite attraverso una serie di interventi studiati a questo scopo. In particolare, si tratta di un contributo una-tantum di 300 euro per ciascun nuovo residente, un contributo una-tantum di mille euro per ciascun nuovo nato residente e inoltre l’esenzione dei costi di costruzione per i nuovi residenti che intendono ristrutturare immobili nel nuovo centro abitato.

Inoltre, più di un terzo degli investimenti verrà dedicato alla manutenzione e al miglioramento delle infrastrutture, delle strade, degli edifici e dell’arredo urbano La novità in termini di costruzione è rappresentata dal nuovo anello di Cortegrande, del quale si parla da tempo e che presumibilmente nel corso dell’anno si concretizzerà. Fondi per 15mila euro andranno all’aggiornamento dei sistemi di videosorveglianza di tutto il centro storico e saranno realizzati il nuovo accesso al centro abitato, la riqualificazione energetica del centro Madonna di Montenero. Gli investimenti in programma ammontano complessivamente a 320mila euro e vanno dalla strada agro-silvo-pastorale Cortegranda all’arredo urbano, l’Ecomuseo, la promozione turistica, la sistemazione degli edifici comunali, opere di urbanizzazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA