Albaredo, il primo bed and breakfast grazie alla “rotaia”
La grande casa sopra il paese che diventa una struttura ricettiva

Albaredo, il primo bed and breakfast grazie alla “rotaia”

Trail zip line. L’imprenditore Furlini sta lanciando l’attività ricettiva per intercettare i tanti visitatori. «Importante far rivivere il paese con queste offerte».

«Abbiamo un territorio da mantenere e da far conoscere. Credere in un’attività nuova legata al turismo significa puntare su potenzialità che sempre di più vengono capite dai visitatori, in costante aumento nella nostra valle». È ciò che sostiene Olindo Furlini, proprietario di una grande casa in località La Riva, panoramico terrazzo sopra Albaredo da cui la vista spazia fino all’alto Lario, che ha deciso di aprire il primo bed and breakfast del paese. «Ho un’attività in proprio nel fondovalle da tanti anni - afferma - ma trascorro ogni estate ad Albaredo, mio paese di origine, e già una trentina di anni fa avevo aperto in paese un ristorante con discoteca. Vivendo Albaredo nei mesi estivi mi sono accorto, come tutti, di quanto in questi ultimi anni il paese sia diventato più frequentato dai turisti per i motivi più diversi. È un’opportunità che ritengo importante per far rivivere paesini come il nostro che dal turismo e dal suo indotto possono trovare grande sviluppo».

Anche per questo Olindo Furlini ha deciso, dopo aver ristrutturato la sua casa alla Riva in cima all’abitato, di trasformarla in un b&b che dalla prossima estate sarà aperto e nelle intenzioni potrà godere anche dell’apertura della rail zip line, che passa proprio sul versante in cui si trova la struttura. «A fianco di Fly Emotion - sostiene Furlini - questa nuova attrazione ha un target che si concentra sulle famiglie, persone che in un luogo come il nostro possono trovare tante occasioni per trascorrere qualche giorno. Io proseguirò nel mio lavoro di oggi, tentando anche questa strada con l’aiuto dei miei familiari e valorizzando così i luoghi che conosciamo e viviamo da sempre, anche in favore dei turisti».

Oltre alla prossima apertura del b&b, la famiglia Furlini qualche anno fa ha deciso anche di creare ad Albaredo una piantagione di mirtilli, circa 600 piantine, curando il territorio e producendo frutti apprezzati che ulteriormente veicolano l’immagine del paese. Il sindaco di Albaredo, Patrizio Del Nero, commenta positivamente l’iniziativa economica intrapresa: «La nascita di una struttura ricettiva di questo tipo qualifica ulteriormente l’offerta turistica del territorio di Albaredo, in previsione anche dell’apertura della nuova attrattività della rail zip line che insieme all’incremento di presenze turistiche abbisogna di strutture di servizio. Questa iniziativa, sempre di più, fa diventare la Valle del Bitto di Albaredo attrattiva e adeguata nei servizi che vengono offerti ai visitatori. L’indotto di proposte turistiche di richiamo si riflette sul tessuto economico e sociale di un paese di montagna come il nostro e alimenta con il suo indotto anche la cura e il mantenimento del territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA