Al via la riqualificazione in paese  Il Comune inizia da via Fontana
Remo Galli, vicesindaco

Al via la riqualificazione in paese

Il Comune inizia da via Fontana

Livigno, presentato in un’assemblea pubblica il piano prospettato dall’amministrazione su viabilità e servizi.

Via Fontana è nella parte alta della zona a traffico limitato e la prossima primavera il Comune ha deciso di sistemarne il look. Un intervento da 800mila euro per rifare sottoservizi, illuminazione e asfaltatura. Una via dopo l’altra come fossero tessere di un mosaico prosegue la riqualificazione del paese voluta dall’amministrazione comunale. «Di rifare questa strada se ne parlava da più di venti anni - ricorda il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Remo Galli -. Da meno di due anni la nostra amministrazione sta accelerando, sfidando la burocrazia  per riqualificare Livigno, come promesso in campagna elettorale. Il 2018 sarà un anno importantissimo, quasi storico, perché partiranno opere fondamentali, attese da anni, come il completamento della nuova pista di atletica, il rifacimento  completo di via Rasia, di via Pemont e ora anche di via Fontana».

Per presentare la via Fontana che verrà, c’è stato un incontro pubblico con i progettisti e tanti operatori di Livigno, nel quale il Comune ha illustrato la scelta di fare i lavori quest’anno e nello stesso tempo di provare a creare meno disagi possibili agli operatori della zona. «Grazie a tutti gli operatori presenti, questi tavoli con i cittadini sono importantissimi e continueremo a proporne - spiega Galli -. Proseguiamo con l’idea di riqualificare le vie esterne, ma anche la ztl, perché vogliamo provare a aiutare il commercio di Livigno, che sta vivendo un momento difficile. I lavori, burocrazia permettendo, speriamo di riuscire a farli partire a metà maggio e di completarli per l’autunno, ma abbiamo deciso di sospendere i lavori per tutto agosto per creare meno disagi possibili agli operatori commerciali».

Inoltre, per la prima volta, in accordo con il responsabile unico del procedimento, «proveremo a fare una gara di appalto - spiega il vicesindaco - nella quale, seguendo le procedure ufficiali, inviteremo diverse imprese locali e abbiamo l’obbiettivo di non farla al massimo ribasso ma in media, sperando di migliorare la qualità dei lavori. Inoltre, chiediamo ufficialmente che Secam e Enel, verifichino le situazione e ne approfittino per rifare interamente le linee che in quella zona creano molti disagi ai cittadini».

Presente all’incontro anche Marco Zini, consigliere alle Nuove tecnologie: «In questi nuovi progetti inseriremo anche la predisposizione per la fibra che finalmente è stata posata nel nostro comune e, quindi, a breve speriamo che le società di competenze presentino le offerte ai cittadini, perché la fibra ottica è una priorità per l’amministrazione e per il nostro turismo. Inoltre verranno inseriti anche nuovi  idranti per rendere più sicure le nostre vie».


© RIPRODUZIONE RISERVATA